Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bruxelles: tra una settimana il giudizio dell'Europa sulla manovra, Olanda e Austria sollecitano apertura di una procedura di infrazione
- Roma: manovra, il governo non teme reazione dell'Europa, Salvini ribadisce, grafomani a Bruxelles, non ci muoviamo di un millimetro
- Roma: Tav, il commissario straordinario Foietta avverte, a dicembre le gare le d’appalto o parte il tassametro, pesante danno erariale
- Roma: caso De Falco, il senatore del M5s che ha provocato la battuta d’arresto su decreto Genova, io coerente, non temo espulsione
- Londra: Brexit, il governo britannico ha detto sì alla bozza di intesa, dopo una lunga riunione
- Roma: Istat, record di permessi d'asilo nel 2017, sono stati oltre 101mila, in Italia i cittadini extracomunitari regolari sono 3,7 milioni
- Bari: scommesse illegali on-line controllate dalla mafia, effettuati 68 fermi tra Puglia, Calabria e Sicilia, sequestrato un miliardo di euro
- Canada: Olimpiadi invernali 2026, si sfila Calgary, no dei cittadini canadesi alla candidatura, in corsa Milano-Cortina e Stoccolma
- Calcio: Nations League, l'Italia è in ritiro a Coverciano per preparare il match di sabato a Milano, gli azzurri affronteranno il Portogallo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
25 ottobre 2018

Roma, tre fermi per l'omicidio di Desiree Mariottini

Si tratta di due senegalesi irregolari e di un nigeriano, sono accusati di violenza sessuale, omicidio volontario e cessione di stupefacenti

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Desiree Mariottini, la sedicenne di Cisterna di Latina trovata senza vita in uno stabile occupato  nel quartiere San Lorenzo, a Roma. La squadra mobile della Capitale ha fermato due senegalesi irregolari. Entrambi sono accusati, in concorso con altre persone in via di identificazione,   di omicidio volontario, violenza sessuale e cessione di stupefacenti. Dopo qualche ora dal primo provvedimento è stata fermata una terza persona, un nigeriano di 40 anni. Desire'e sarebbe stata non cosciente per ore a causa di un mix micidiale di droghe e poi abusata piu' volte da piu' persone. E' questa l'ipotesi investigativa sulla 16enne trovata morta la notte del 19 ottobre. A quanto ricostruito, la 16enne avrebbe assunto droga gia' nel pomeriggio del 18 e avrebbe perso coscienza per poi morire nella notte. In quel lasso di tempo, mentre dallo stato di incoscienza si passava alla morte, si sarebbero consumati gli abusi. Si cerca un'altra persona che avrebbe fatto parte del branco che ha stuprato la sedicenne. 

Roma, tre fermi per l'omicidio di Desiree Mariottini