Royal baby, tabloid inglesi, il nome Archie in memoria del gatto

 10 maggio 2019

Secondo il Sun, il piccolo sarebbe stato chiamato così per ricordare il felino appartenuto alla madre di Meghan

Alla ricerca di una motivazione rimasta finora sfuggente riguardo alla scelta del nome Archie per il Royal baby di Harry e Meghan, nato il 6 maggio scorso, i tabloid britannici saltano fuori oggi con l'ultima, fantomatica rivelazione: il bebè potrebbe essere stato chiamato così in memoria d'un gattino a cui l'attuale duchessa di Sussex sembra fosse particolarmente affezionata durante l'infanzia. La storia va presa con le molle. Ad accreditarla è infatti in prima battuta il sensazionalista Sun di Rupert Murdoch, subito ripreso a ruota da altri giornali popolari come il Daily Mail o il Daily Express, tutti in prima linea nelle punzecchiature - talora colorate di apparente pregiudizio - nei confronti dell'ex attrice di radici afroamericane che l'anno scorso ha sposato il secondogenito di Carlo e Diana. Tanto più che le fonti sono al solito anonime: presunti "amici" di gioventù ripescati - senza volto e senza identità - negli Usa. Stando al racconto che ne viene fuori, comunque, il gatto sarebbe appartenuto alla mamma di Meghan, Doria Ragland, la quale si sostiene lo avesse salvato per strada. Salvo diventare poi anche una sorta di compagno di giochi della futura attrice ed essere ribattezzato appunto Archie in onore dell'omonimo personaggio dei fumetti che la piccola Meghan pare collezionasse allora in America assieme al padre Thomas. Tutto dato per certo, fino alla prossima smentita o alla prossima versione.
Royal baby, tabloid inglesi, il nome Archie in memoria del gatto

Share this story: