Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Novara: bimbo di due anni morto, la Procura ha disposto il fermo della madre e del compagno della donna
-
-
- Roma: elezioni europee, oggi giornata di silenzio elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 23.00
- Gb: dimissioni premier May, il ministro della Sanità Hancock si candida a leadership partito conservatore
- Giappone: Donald Trump è a Tokyo per una visita di 4 giorni, incontrerà anche l'imperatore Naruhito
- Usa: muro al confine con Messico, schiaffo a Trump, giudice federale blocca parzialmente la costruzione
- Libia: scontri armati a Tripoli, Onu, è salito a 82.300 il numero degli sfollati dall'inizio di aprile
- Venezuela: rivolta in un carcere di Caracas, pesanti scontri tra detenuti e polizia, il bilancio è di 30 morti
- Mestre (Ve): Cgia, l'Inps e l'Inail pagano le imprese in ritardo e lo fa anche metà dei ministeri
- Roma: scavi sotto al Campidoglio, trovata testa in marmo di età imperiale, forse raffigurazione di Dioniso
- Cinema: Festival di Cannes, questa sera in programma la cerimonia di premiazione, Almodovar favorito
- Calcio: serie A, oggi ultima giornata del campionato, alle 18 Frosinone-Chievo, alle 20.30 Bologna-Napoli
- Calcio: New York Times, la Fiorentina sarebbe stata ceduta al miliardario Rocco Commisso
- F1: Gran Premio di Monaco, oggi in programma a Montecarlo le qualifiche, favorite le Mercedes
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
22 febbraio 2019

Rugby, 6 Nazioni, domenica a Roma Italia-Irlanda

Agli azzurri serve un miracolo per battere i numeri due al mondo, in campo senza Parisse

"Sergio e' frustrato perche' non puo' giocare, ma e' giusto che non giochi. Oggi rispetto a venti anni fa i giocatori sono piu' tutelati e protetti". Lo dice il commissario tecnico della Nazionale italiana di rugby, Conor O'Shea, dopo aver annunciato il XV titolare che scendera' in campo domenica all'Olimpico per tentare la missione impossibile di battere l'Irlanda, attualmente seconda nel mondo rugbistico solo agli All Blacks. Il capitano azzurro e' stato fermato dallo staff medico, a norma di regolamento sugli scontri da gioco, a seguito di un trauma cranico e al suo posto giochera' il sudafricano Braam Steyn. "Uno dei punti di forza dell'Irlanda e' nei punti di incontro - spiega O'Shea -. Abbiamo scelto la nostra terza linea questa settimana dopo le notizie di Sergio e se lavoriamo meglio sui punti di incontro questa settimana abbiamo la possibilita' di mettere in difficolta' l'Irlanda perche' con la palla veloce siamo piu' bravi". Poi O'Shea dice la propria sulle possibilita' che Treviso possa qualificarsi ai play off di Guinness Pro 14, e tira una stoccata alla stampa d'Oltremanica. "E' una buona cosa per noi - dice il ct -, perche' vedo i nostri giocatori con piu' fiducia. Fuori dall'Italia non sanno niente, scrivono senza educazione, senza essersi mai interessati al nostro sistema. Hanno 500 parole nei loro articoli, sono un po' piu' pigri. E' molto semplice scrivere, ma il rugby mondiale ora sa cosa stiamo facendo. E' molto semplice scrivere e parlare di dead line, loro non sanno nulla del nostro rugby. Alle critiche non penso, non mi interessa. So cosa stiamo facendo e il nostro lavoro va nella buona direzione". Intanto pero' domenica l'Italia arrivera' alla 20/a sconfitta consecutiva nel 6 Nazioni, e l'ultimo successo in casa rimarra' quello del 2013, quindi sei anni fa, proprio contro l'Irlanda: sembra quasi un'altra era. La realta' di oggi, testimoniata dalle cifre, e' che gli azzurri contro gli irlandesi incassano una media di 50 punti e 7 mete a partita. Per battere Sexton e compagni servira' un miracolo.

Rugby, 6 Nazioni, domenica a Roma Italia-Irlanda