Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
02 febbraio 2019

Rugby, Sei Nazioni, a Edimburgo Scozia-Italia 33 a 20

Per la nazionale italiana è la diciottesima sconfitta nel torneo, sabato prossimo all'Olimpico la sfida contro il Galles

Si allunga a 18 la striscia di sconfitte dell'Italrugby, che al Sei Nazioni non vince dal 2015. A Edimburgo, nel tempio di Murrayfield, gli azzurri di Conor O'Shea, quindicesimi nel ranking mondiale, perdono 33-20 dalla Scozia, settima, al debutto nel torneo 2019. Il ventesimo dall'ingresso dell'Italia. In classifica, 5 punti per gli uomini di Gregor Townsend, 0 per Parisse (alla presenza numero 66 nel Championship, nessuno come lui) e compagni. Sole in campo e 3° sul termometro, dopo la neve dei giorni scorsi. Cambio dell'ultimo minuto tra gli ospiti: Palazzani entra in mediana per Tebaldi. Benvenuti in panchina. Scozia avanti 12-3 nel primo tempo. Al 9' il piazzato di Allan per il 3-0 dell'Italia. Al 12' e al 21', però, due mete di Kinghorn, di cui la seconda trasformata da Laidlaw. Possesso e territorio nettamente in favore dei padroni di casa. Italia che appare in difficoltà in fase difensiva. Bellissima la prima meta, ispirata da un preciso calcio all'ala di un Russell sontuoso. Monologo degli Highlanders anche nella ripresa. Al 47' meta di Hogg, al 54' di Kinghorn (quella del bonus offensivo e, per lui, della tripletta), al 62' di Harris. L'Italia si sveglia a 10 minuti dalla fine. Preme, guadagna l'espulsione temporanea di Berghan e passa schiaccia tre volte oltre la linea: al 71' con Palazzani (trasformazione di Allan), al 75' con Padovani e al 78' di Esposito. Sabato prossimo, gli azzurri saranno all'Olimpico per sfidare il Galles che ieri sera si è imposto 24-19 in casa della Francia.

Rugby, Sei Nazioni, a Edimburgo Scozia-Italia 33 a 20