Russia: a fuoco un grande centro commerciale vicino Mosca, una guardia giurata è morta; indagini su cause

09 dicembre 2022, ore 11:10

Sarebbe stato un cortocircuito innescato in un ipermercato del fai-da-te presente nell'area commerciale che è situata nella periferia nord-occidentale di Mosca; ma l'intelligence russa ha parlato di atto criminale

Incendio partito da un negozio di fai-da-te

Le fiamme, secondo quanto ha ricostruito l'agenzia di stampa russa Tass, sono divampate un paio di minuti prima delle 06.00 locali (le 04.00 italiane), inizialmente in un'area di 250 metri quadrati, causando la morte di una persona, identificata come una guardia giurata. Secondo quanto riferito da Sergey Poletykin, capo del dipartimento del ministero russo per le emergenze per la regione di Mosca, le prime squadre antincendio sono arrivate sul luogo dell'incidente quattro minuti dopo l'attivazione dell'allarme antincendio. Ben 141 vigili del fuoco e 47 autopompe sono  attualmente ancora impegnati negli sforzi per spegnere l'incendio. 

Indagine su cause, per i servizi di intelligence, è stato atto criminale

L'intelligence russa, citata da Interfax, parla del sospetto di "un atto deliberato, un incendio criminale", adducendo fonti non identificate, sull'origine dell'incendio che ha divorato parte del centro commerciale Mega Khimki, alla periferia di Mosca, che tra l'altro sorge non lontano dall'aeroporto moscovita Sheremetyevo, ma non viene esclusa la pista di un incidente, frutto della violazione delle norme di sicurezza. Secondo la Tass, infatti, "la causa dell'incendio e' stata una violazione delle regole per l'esecuzione di lavori di saldatura nell'annesso ipermercato OBI, che era in fase di ricostruzione".

Russia: a fuoco un grande centro commerciale vicino Mosca, una guardia giurata è morta; indagini su cause
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Incendio in via di spegnimento

"Gli operai hanno lasciato l'edificio, incapaci di spegnere l'incendio", ha ricostruito ancora la Tass che ha sottolineato come il rogo inizialmente circoscritto a un'area di 250 chilometri quadrati poi  è diventato ingestibile. "I pompieri combattono un incendio che si e' allargato ad una superficie di 7.000 metri quadrati" nella regione di Mosca",  si legge invece su Interfax, che ha citato  il ministero per le Situazioni d'emergenza, che poi ha parlato di almeno 5.000 metri quadrati di tetto del centro commerciale crollati. Completamente distrutto il supermercato da cui sarebbe partito il cortocircuito che poi ha originato l'incendio.

Tags: centrocommerciale, incendio, Mosca

Share this story: