Salute, studio, sugar tax funziona e riduce consumo zuccheri in bibite

13 gennaio 2020, ore 20:00

Oltre un cucchiaino per persona in meno al giorno dal 2015

Il consumo di zucchero contenuto in bevande da parte degli inglesi è diminuito di oltre un cucchiaino per persona al giorno grazie alla 'sugar tax', secondo un importante studio: i ricercatori dell'Università di Oxford, esaminando le bevande e i succhi di frutta in vendita da Tesco, Sainsbury's e Asda dal 2015 al 2018, hanno calcolato che in questo periodo lo zucchero contenuto nelle bevande analcoliche vendute nel Regno Unito è calato del 30%, equivalente a una riduzione giornaliera di 4,6 grammi a persona. La 'sugar tax' inglese prevede un prelievo di 24 pence a litro sulle bevande contenenti più di 8 grammi di zucchero per 100 ml e di 18 pence per litro sulle bevande contenenti tra 5 e 8 grammi per 100 ml. La tassa, annunciata dal governo di David Cameron nel 2016 e introdotta da Theresa May nel 2018, ha visto molte aziende ridurre la quantità 'dolce' contenuta nelle loro bevande per evitare la 'sanzione'.

Salute, studio, sugar tax funziona e riduce consumo zuccheri in bibite

Share this story: