Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Novara: bimbo di due anni morto, la Procura ha disposto il fermo della madre e del compagno della donna
-
-
- Roma: elezioni europee, oggi giornata di silenzio elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 23.00
- Gb: dimissioni premier May, il ministro della Sanità Hancock si candida a leadership partito conservatore
- Giappone: Donald Trump è a Tokyo per una visita di 4 giorni, incontrerà anche l'imperatore Naruhito
- Usa: muro al confine con Messico, schiaffo a Trump, giudice federale blocca parzialmente la costruzione
- Libia: scontri armati a Tripoli, Onu, è salito a 82.300 il numero degli sfollati dall'inizio di aprile
- Venezuela: rivolta in un carcere di Caracas, pesanti scontri tra detenuti e polizia, il bilancio è di 30 morti
- Mestre (Ve): Cgia, l'Inps e l'Inail pagano le imprese in ritardo e lo fa anche metà dei ministeri
- Roma: scavi sotto al Campidoglio, trovata testa in marmo di età imperiale, forse raffigurazione di Dioniso
- Cinema: Festival di Cannes, questa sera in programma la cerimonia di premiazione, Almodovar favorito
- Calcio: serie A, oggi ultima giornata del campionato, alle 18 Frosinone-Chievo, alle 20.30 Bologna-Napoli
- Calcio: New York Times, la Fiorentina sarebbe stata ceduta al miliardario Rocco Commisso
- F1: Gran Premio di Monaco, oggi in programma a Montecarlo le qualifiche, favorite le Mercedes
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
19 febbraio 2019

Salvini, la Giunta del Senato dice no al processo

Sul caso-Diciotti inedita maggioranza, Lega, 5S, FdI, FI. E il Pd protesta vivacemente

Alla fine è passata la proposta del presidente Maurizio Gasparri, e la Giunta delle Immunità del Senato ha detto no alla richiesta di processo per Matteo Salvini, con 16 voti contro 6. Inusuale l’asse di maggioranza: Lega, M5s, Fdi, Fi. Da parte sua il Pd, che invece ha votato sì alla richiesta di procedimento, ha protestato rumorosamente, anche con cartelli, a cui il pentastellato Giarrusso ha risposto col gesto delle manette. Ora la parola passa all’aula di Palazzo Madama. Dei sette senatori 5S componenti della Giunta erano sei i presenti alla seduta chiamata a decidere sul caso Diciotti, cioè sulla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno. Unica assente giustificata era Grazia D'Angelo, vicepresidente della Giunta stessa, che alle 3 di stanotte ha partorito. E l’esito favorevole a Salvini era scontato, dopo il voto on line di ieri sul sistema Rousseau, anch’esso contrario al processo per il responsabile del Viminale. Intanto all'indomani dell'arresto per bancarotta fraudolenta e false fatture dei suoi genitori, l'ex premier Renzi dichiara che occorre fare i processi nelle aule dei tribunali, e non sul web o nelle redazioni. L'ex leader Dem non grida ai complotti, però definisce abnorme l’arresto e lo qualifica come un 'capolavoro mediatico' che ha 'oscurato' pure il caso Diciotti.

Salvini, la Giunta del Senato dice no al processo