Sci: Federica Brignone vince la coppa di Super G, Dominik Paris domina la discesa libera in Norvegia

05 marzo 2022, ore 14:47

Giornata da incorniciare per Federica Brignone e Dominik Paris. L'azzurra vince la coppa di SuperG ancor prima di scendere in pista, decisiva infatti, la caduta della connazionale Elena Cutroni, unica rivale che poteva contendergliela. Dominik Paris autore di una gara perfetta, vince la discesa libera

Mattinata incredibile per lo sci italiano. Federica Brignone e Dominik Paris salgono sul tetto del mondo e conquistano il Supergigante e la discesa libera. Brignone a Lenzerheide in svizzera, ha avuto vita facile. L'unica atleta in grado di contenderle il titolo era infatti l'altra azzurra Elena Cutroni che però è accidentalmente caduta prima ancora che la sua amica e rivale scendesse in pista, regalandole di fatto la vittoria. Dominik Paris è stato invece autore di una gara perfetta a Kvitfjell, in Norvegia, riscattandosi dopo la delusione olimpica e il decimo posto di ieri, vincendo la discesa. 


Brignone: "contentissima, incontrare Federer emozione unica"

A distanza di qualche settimana, si torna a parlare di Federica Brignone dopo le Olimpiadi di Pechino, evento nel quale l'azzurra aveva conquistato un argento (gigante) e un bronzo (combinata). La gara di Lenzerheide è stata vinta dalla francese Romane Miradoli (primo podio in carriera) con il tempo di 1:19.87, un tracciato difficilissimo che ha visto cadere quattro delle prime cinque atlete in gara. Federica Brignone ha chiuso nona in 1:22.07. L'azzurra è l'unica italiana ad aver vinto la coppa del mondo generale (2020) e con quest'ultima vittoria nel Supergigante svizzero si conferma l'italiana più vincente di sempre con 19 successi. Questa è la terza coppa di disciplina dopo quelle del 2020 in gigante e combinata. Al termine della premiazione Federica ha espresso tutta la sua felicità, mettendo la ciliegina sulla torta al termine di una giornata da sogno: "Sono contentissima, veramente. Finalmente riceverò la mia coppa su un podio quest'anno. Mi spiace per Elena (Curtoni, n.d.r.) è stata una grande sfida in Italia, lei ha fatto una stagione stratosferica e oggi sapeva di dover andare al massimo per recuperare punti e alla fine si è messa fuorigioco. Non ho fatto una bella gara, ho fatto errori frenando un po' dappertutto.  Mi dispiace perché avrei voluto fare una grande gara oggi con questa atmosfera. L'emozione più grande è stata incontrare Roger Federer che è il mio idolo da sempre. Gli ho detto che sono una sua grande fan e se poteva fare una foto"


Dominik Paris si riscatta e vince la discesa a Kvitfjell 

Federica Brignone non è l'unica a prendersi la scena dello sport italiano. Dominik Paris sorprende tutti e con una gara perfetta vince la discesa libera a  Kvitfjell, in Norvegia, arrivando al traguardo in 1'43''92 e battendo il padrone di casa Aamodt Alexsander Kilde (a +0''55) mentre è 3° lo svizzero Beat Feuz (a +0''81). Per l'Italia fuori dalla top ten di questa discesa Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia, mentre fuori per una caduta è finito Mattia Casse. Una vittoria che vale moltissimo anche sotto l'aspetto mentale e motivazionale per Dominik. L'azzurro trentaduenne infatti, uscito sconfitto dalle Olimpiadi invernali di Pechino (6° nella discesa e 21° nel supergigante), aveva bisogno di riscattarsi per iniziare la preparazione verso Cortina 2026 più carico che mai. 


Sci: Federica Brignone vince la coppa del mondo di Supergigante a
Tags: Coppa del Mondo, Dominik Paris, Federica Brignone, Sci

Share this story: