Sci: Sofia Goggia a caccia della vittoria a Crans Montana, Dominik Paris torna in pista a Kitzbuel

22 gennaio 2021, ore 10:30

L'azzurro di nuovo in gara dopo un anno dall'infortunio, la testimonial di RTL 102.5 cerca un nuovo successo nella stagione in corso

Un anno dopo la rottura dei legamenti crociati che lo costrinse a una lunga pausa, l'azzurro Dominik Paris torna a Kitzbuehel (Austria), sulla leggendaria Streif, che lui considera come la pista di casa, avendovi vinto per ben quattro volte. Il programma di gare è duro: oggi discesa recupero di Wengen, domani discesa e domenica a SuperG di questa 81/a edizione della gare dell'Hahnehnkamm di Kitzbuehel e cioè le gare della ''cresta del gallo'', dal profilo della montagna da cui precipita la Streif. 


Il programma delle donne

Programma praticamente identico a Crans Montana per le ragazze con le azzurre capitanate da Sofia Goggia, testimonial di RTL 102.5 e leader della classifica dell'alta velocità. Oggi e domani due discese e domenica il superG che recupera quello cancellato per maltempo a St. Moritz. Sulla carta e visto l'andamento stagionale è da Crans che l'Italia può con maggior certezza aspettarsi grandi risultati. A Crans Sofia ha già vinto nel 2019 ed ha fatto due prove eccellenti dando al carica a tutto il resto della squadra. A partire da una Federica Brignone che ha ritrovato nuovi stimoli su una pista in cui nelle passate stagioni ha sempre dominato in combinata, sino ad Elena Curtoni, Nadia Delago e Francesca Marsaglia.


In pista anche Marta Bassino

In più ci sarà pure Marta Bassino che ha fatto solo una prova e punta soprattutto al superG. Una pausa per tirare un po' il fiato dopo la magica doppietta dello scorso fine settimana nei due massacranti gigante di Kranjska Gora. Sofia Goggia non nasconde le sue ambizioni: ''La pista mi piace molto ed ho fatto due buon prove. In più ho visto nelle prove che ci sono margini per migliorare ancora''. A Kitzbuehel - con una seconda buona prova in cui si è messo in vista anche un eccellente Matteo Marsaglia con il secondo miglior tempo - Domme Paris ha dalla sua non solo i precedenti ma anche la cabala.


La cabala di Paris

Siamo infatti nel 2021 e dunque anno dispari. Ebbene: vittorie e podi sulla Streif Paris li ha ottenuti sempre e solo negli anni dispari. Eccoli qui: 2013 vittoria in discesa; 2015 vittoria in superG e secondo posto in discesa,, 2017 vittoria in discesa; 2019 vittoria in discesa e terzo posto in superG. Dunque, passato un 2020 che per lui - e pure per la grandissima parte del resto del mondo - di certo non è stato positivo, è arrivata a l'anno dispari e si può stare certi che in queste gare 2021 'Domme' farà di tutto per confermare il reciproco rapporto amoroso tar lui e la Streif. E' poi una Streif sempre terribile ma meno dura del passato per le nevicata degli ultimi giorni che, unite a temperature di certo non gelide, l'hanno ammorbidita. 'Le condizioni sono diverse dal passato: fa caldo ed è umido. Dopo il quarto posto di Bormio ho ritrovato fiducia. Conosco benissimo la Streif e di certo questo aiuta'' ha detto fiducioso l'azzurro. Della partita sarà anche Christof Innerhofer che però ha avuto tempo per una sola prova dopo un tampone negativo in seguito ad un periodo di isolamento per covid che certo non lo ha aiutato. 

Sci: Dominik Paris torna in pista a Kitzbuel, Sofia Goggia a caccia della vittoria a Crans Montana
Tags: coppa del mondo , discesa libera, dominic paris, marta bassino, sci, sofia goggia

Share this story: