Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: oggi al via gli esami di maturità per 500mila studenti, si comincia con il tema di italiano
- Calcio: Michel Platini fermato in Francia, interrogato nell'inchiesta sulla presunta corruzione per l'assegnazione dei mondiali, è stato rilasciato in nottata
- Calcio: inchiesta sull'assegnazione al Qatar dei Mondiali 2022, Platini respinge le accuse di corruzione, sono estraneo ai fatti
- Brescia: un bambino di un anno è ricoverato in gravi condizioni, avrebbe ingerito cocaina, medici, sta migliorando
- Roma: Andrea Camilleri in rianimazione, gravi ma stabili le condizioni dello scrittore, i medici, ha una fibra forte
- Napoli: premier Giuseppe Conte, recuperato clima di fiducia con Salvini e Di Maio dopo toni veementi della campagna elettorale
- Gran Bretagna: il ministro Tria torna a bocciare i minibond, strumento illegale, Salvini, le tasse vanno abbassate
- Portogallo: simposio delle banche centrali, presidente della Bce Draghi, rischio inflazione, Eurozona resta debole
- Roma: Istat, 1, 8 milioni di famiglie italiane vivono in povertà assoluta, pari a circa 5 milioni di persone
- Calcio: mondiali femminili, Italia-Brasile 0-1, azzurre qualificate agli ottavi come prime del girone
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
07 gennaio 2019

Scontri Inter-Napoli, resta in carcere il capo ultrà Piovella

No alla concessione dei domiciliari, le indagini proseguono

Il giudice per le indagini preliminari Guido Salvini ha detto no ai domiciliari per Marco Piovella. Il capo ultrà dell’Inter resta dunque in carcere. In un momento in cui le indagini sono ancora in piena evoluzione, è considerato inopportuno attenuare le misure restrittive, visto che il soggetto potrebbe essere ulteriormente spinto verso l’omertà che già ha caratterizzato il suo atteggiamento. Il GIP ha poi evidenziato che da Marco Piovella non è arrivato alcun cenno di riflessione critica sulle condotte del mondo di cui fa parte, peraltro con un ruolo di leadership. Un atteggiamento questo che tra l'altro comporta che fatti del genere possono più facilmente ripetersi, peraltro con un rischio acuito dalla volontà di rappresaglie. Piovella, prosegue il giudice, non solo non ha fornito indicazioni sugli altri ultras presenti agli scontri ma non ha nemmeno descritto i suoi movimenti e il suo personale comportamento quel giorno. Il 26 dicembre, negli scontri che hanno preceduto Inter-Napoli, l’ultrà Daniele Belardinelli è stato investito e ucciso da una, forse due auto. Al momento sono otto gli indagati con l’accusa di omicidio volontario.

Scontri Inter-Napoli, resta in carcere il capo ultrà Piovella