Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bologna: 30 persone arrestate nell'ambito di un operazione contro due cartelli di imprese funebri che avevano monopolizzato i servizi funerari, 43 perquisizioni
- Londra: Brexit, Theresa May ottiene la fiducia del Parlamento, respinta la la mozione contro il governo presentata dal leader laburista Corbyn, 325 no, contro 306 sì
- Londra: Brexit, il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn, May ha fallito, ogni altro premier si sarebbe dimesso
- Roma: tensioni nella maggioranza su reddito di cittadinanza e quota 100, oggi il Consiglio dei Ministri, prima vertice con Conte, Di Maio e Salvini
- Gavardo (Bs): uomo di origini italiane sequestrato da uno straniero, ancora in corso le ricerche, il rapitore sarebbero straniero e armato
- Calcio: la Juventus vince la Supercoppa italiana grazie alla vittoria per 1-0 contro il Milan, Allegri, una successo per preparare al meglio le sfide del 2019
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
07 gennaio 2019

Scontri Inter-Napoli, resta in carcere il capo ultrà Piovella

No alla concessione dei domiciliari, le indagini proseguono

Il giudice per le indagini preliminari Guido Salvini ha detto no ai domiciliari per Marco Piovella. Il capo ultrà dell’Inter resta dunque in carcere. In un momento in cui le indagini sono ancora in piena evoluzione, è considerato inopportuno attenuare le misure restrittive, visto che il soggetto potrebbe essere ulteriormente spinto verso l’omertà che già ha caratterizzato il suo atteggiamento. Il GIP ha poi evidenziato che da Marco Piovella non è arrivato alcun cenno di riflessione critica sulle condotte del mondo di cui fa parte, peraltro con un ruolo di leadership. Un atteggiamento questo che tra l'altro comporta che fatti del genere possono più facilmente ripetersi, peraltro con un rischio acuito dalla volontà di rappresaglie. Piovella, prosegue il giudice, non solo non ha fornito indicazioni sugli altri ultras presenti agli scontri ma non ha nemmeno descritto i suoi movimenti e il suo personale comportamento quel giorno. Il 26 dicembre, negli scontri che hanno preceduto Inter-Napoli, l’ultrà Daniele Belardinelli è stato investito e ucciso da una, forse due auto. Al momento sono otto gli indagati con l’accusa di omicidio volontario.

Scontri Inter-Napoli, resta in carcere il capo ultrà Piovella