Scuola, a Cefalù niente cellulare ma due break nell'arco delle ore

 10 ottobre 2019 | break, cefalù, cellulare, scuola

Un questionario distribuito a scuola ha visto il 77% degli alunni favorevoli a tenere spento il telefonino in classe

Studenti a scuola senza cellulare ma con due break durante la mattinata per inviare messaggi e telefonare. Accade allo "Jacopo del Duca Diego Bianca Amato" di Cefalù dove la preside, Antonella Cancila, ha accolto una proposta degli studenti sull'utilizzo a scuola dei telefonini. Gli alunni quindi per alcuni minuti, fra la prima e seconda ora e fra la quinta e sesta ora, potranno accendere i loro telefonini per inviare messaggi. A scuola è stato distribuito un questionario da cui è emerso che il 69% avrebbe preferito questi due brevi spazi nell'arco della mattinata. “ Se gli studenti sapranno utilizzare questi due break in maniera responsabile, non ci saranno problemi" ha commentato la preside. La stessa indagine ha visto il 77% degli studenti favorevoli a tenere spento il telefonino mentre si è in classe. Per chi non osserva questa regola, gli stessi studenti chiedono sanzioni, quali una nota disciplinare (44%), di avvisare la famiglia (28%), di abbassare il voto di condotta (20%) o un provvedimento disciplinare (8%). "Oggi a scuola” ha concluso la preside, “non si possono non accettare le sfide che arrivano dalle nuove tecnologie e dalla cultura del digitale".​
Scuola, a Cefalù niente cellulare ma due break nell'arco delle ore

Share this story: