Scuola, circolare del ministero della Salute, si torna alla Dad anche con un solo contagiato

30 novembre 2021, ore 16:00

L’aumento dei casi di positività al Covid ha portato alla sospensione del programma di “sorveglianza con testing”, è mancato il tracciamento, commentano i presidi

E’ nuovamente tempo per la didattica a distanza. I contagi crescono e le classi tornano in Dad anche con un solo contagiato. E’ quanto ha stabilito una circolare ministeriale firmata ieri sera che ha sospeso il protocollo sulle quarantene . “Quella che è stata presa è una misura assolutamente prudenziale. Ci viene segnalato un aumento di casi di tutta la popolazione, vogliamo tenere in assoluta sicurezza la scuola e quindi abbiamo preso una cautela". E’ quanto ha spiegato il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi.


Troppi casi stop al piano di tracciamento

"Ultimamente si sta assistendo a un aumento rapido e generalizzato del numero di nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2, anche in età scolare, con una incidenza settimanale pari a 125 per 100mila abitanti in riferimento al periodo 19-25 novembre. Si tratta di un valore ben lontano dal quello ottimale di 50 per 100.000, utile per un corretto tracciamento dei casi". E’ quanto si legge nella circolare firmata dal direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza che ha sospeso, in via temporanea, il programma di “sorveglianza con testing”.


Dad, decide il dirigente scolastico

“Con riferimento alla situazione epidemiologica esistente, si ritiene opportuno considerare la quarantena per tutti i soggetti di una classe dove si è verificato anche un singolo caso tra gli studenti. Nel caso in cui le autorità sanitarie siano impossibilitate ad intervenire tempestivamente, il dirigente scolastico, venuto a conoscenza di un caso confermato nella propria scuola, è da considerarsi autorizzato, in via eccezionale ed urgente, a disporre la didattica a distanza nell'immediatezza per l'intero gruppo classe, ferme restando le valutazioni della ASL in ordine all'individuazione dei soggetti da sottoporre formalmente alla misura della quarantena”. E’ quanto viene precisato nella circolare ministeriale che pone l’accento sul ruolo del dirigente scolastico.


La reazione dei presidi

"Le scuole, nonostante le mille difficoltà e con uno smisurato carico di lavoro sulle spalle dei dirigenti e del personale, hanno retto. Lo stesso non possiamo dire dei dipartimenti di prevenzione che non sono riusciti sin da subito a garantire la tempistica dei testing e in molti casi non hanno applicato le procedure di tracciamento". Così Antonello Giannelli, presidente dell'associazione dei Presidi, sul ritorno alla Dad .


Scuola, circolare del ministero della Salute, si torna alla Dad anche con un solo contagiato
Tags: contagi a scuola, Dad , quarantena

Share this story: