Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 febbraio 2019

Sei Nazioni, il Galles batte l'Italia all'Olimpico 26-15

La striscia consecutiva di partite perse degli azzurri al Sei Nazioni si allunga a 19, RTL 102.5 è partner dell'Italrugby

L'Italia del rugby perde ancora. All'Olimpico, nella seconda giornata del Sei Nazioni 2019, gli azzurri cedono 15-26 al cospetto del Galles quarto del ranking mondiale. Si allunga quindi a 19 le sconfitte consecutive al Sei Nazioni, dove l'Italia non vince dal 2015. All'intervallo, punteggio di 12-7 in favore degli ospiti. Gli azzurri difendono con fatica e vengono puniti per l'indisciplina. Quattro allora i piazzati di Biggar (al 2', 15', 19' e 29'). Palazzani in mediana non riesce a dare quel ritmo chiesto da Conor O'Shea, ma i padroni di casa non si arrendono. Fino alla meta, al 34', con Steyn, che finalizza un'azione insistita nei 22 ospiti aperta da una punizione calciata in touche da Allan. Trasformazione dello stesso Allan. In chiusura di prima frazione, anche un tentativo dalla piazzola del numero 10 azzurro che si stampa sul palo. Nel secondo tempo, al 44' piazzato di Allan (10-12). Poi solo i dragoni: meta di Adams al 54' alla prima indecisione difensiva degli azzurri e trasformazione di Biggar (10-19); meta di Watkin sugli sviluppi di una mischia nella ventidue italiana e trasformazione di Anscombe (10-26). Sul finale, al 76', la meta di Padovani su una bella manovra in velocità non trasformata da Allan (15-26).

Sei Nazioni, il Galles batte l'Italia all'Olimpico 26-15