Serie A, Calhanoglu stende la Juventus, l'Inter in corsa per lo scudetto con il Napoli

03 aprile 2022, ore 23:13 , agg. alle 23:51

L'Inter vince 1-0 a Torino contro la Juventus. 3-1 all’Atalanta, il Napoli raggiunge il Milan al vertice della classifica, la Roma sbanca Marassi, 1-0 alla Sampdoria, alla Fiorentina il derby con l’Empoli. Goleada Udinese, 5-1 al Cagliari

Un rigore di Calhanoglu stende la Juventus e rilancia l'Inter nella corsa scudetto. Il Napoli non perde un colpo e, in attesa di Milan-Bologna di domani, vince 3-1 a Bergamo contro l’Atalanta e sale al primo posto in classifica con i rossoneri. Tre punti in ottica Europa per la Roma che supera la Sampdoria a Marassi per 1-0, vince anche la Fiorentina, 1-0 all’Empoli. Goleada dell’Udinese 5-1 al Cagliari e mette nei guai i sardi. Domani si concluderà il 31esimo turno, oltre a Milan-Bologna (ore 20.45) si giocherà anche Verona-Genoa (alle 18.30)


Juventus-Inter 0-1

Tre punti pesanti per l'Inter che resta in corsa per lo scudetto dopo l'1-0 a Torino contro la Juventus, in una partita giocata a viso aperto dalle due squadre. L'episodio che ha sbloccato il risultato è arrivato solo al 44esimo del primo tempo quando Dumfries viene ostacolato in area, ma l'arbitro, inseguito dai giocatori nerazzurri non assegna il rigore. Subito dopo scatta il controllo alla Var e questa volta Irrati concede il penalty che Calhanoglu sbaglia. Nuovo intervento alla Var e dal replay si nota che De Ligt e forse anche Chiellini entrano in area prima del tempo. La giacchetta nera fa ripetere il calcio di rigore che questa volta il turco non sbaglia è 1-0. Nella seconda frazione di gioco i bianconeri hanno cercato più volte il pareggio senza riuscirci.  I giocatori bianconeri  hanno protestato più volte per episodi dubbi in area.  "Finalmente si potrà dire che la Juve è fuori dal giro scudetto", ha commentato ironicamente l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri, che ha sorvolato sull'episodio del rigore assegnato all'Inter.  "Era una tappa fondamentale, stiamo rincorrendo il Milan e Napoli e volevamo rimanere li'" così ha commentato la vittoria l'allenatore dell'Inter, Simone Inzaghi


Atalanta-Napoli 1-3

Il Napoli affonda l’Atalanta e il 3-1 a Bergamo proietta la squadra di Spalletti al primo posto in classifica con il Milan, ma i rossoneri devono ancora scendere in campo e giocheranno domani con il Bologna. Per gli azzurri segnano Insigne su calcio di rigore, il raddoppio è opera di Politano, la terza rete è firmata da Elmas. Di De Roon il gol dell’Atalanta. Nel dopo partita, l’allenatore del Napoli, Spalletti ha detto parlato di prova di maturità della sua squadra e sottolineato che: “Quando sei a questo punto non si può più sbagliare atteggiamento. Siamo usciti da situazioni difficili e arrivati a questo punto qui non ci si può più tirare indietro, come abbiamo fatto oggi”. “Non bisogna abbassare la guardia” ha concluso Spalletti. Per Gian Piero Gasperini “La classifica è quella che è, la partita di oggi ci ha detto che non è la stagione giusta per qualificarci alla Champions dal campionato, anche se e' stata ottima al pari di quella contro tutte le altre big”.


Sampdoria-Roma 0-1

La Roma vince 1-0 in casa della e conquista tre punti importanti nella corsa all'Europa. A decidere la sfida la rete al 27esimo di Mkhitaryan. "Era una partita difficile, è difficile giocare qui e le squadre di Giampaolo sono organizzate con la loro filosofia. Ma la cultura a Roma è che se vinci il derby vai in paradiso, se non lo vinci è un disastro totale, ma siamo riusciti a restare con i piedi per terra. Era difficile, abbiamo fatto la cosa più importante che era prendere i tre punti". Lo ha detto il tecnico della Roma, Josè Mourinho alla fine della partita.


Fiorentina-Empoli 1-0

Con il minimo scarto, la Fiorentina batte l’Empoli nel derby toscano. La partita è stata decisa da un gol di Niko Gonzales al 58esimo minuto. Gli ospiti hanno chiuso la partita in dicei per l’espulsione di Luperto. Con la vittoria di oggi la squadra di Italiano sale a 50 punti in classifica.


Udinese-Cagliari 5-1

Goleada dell’udinese che travolge il Cagliari per 5-1. A passare in vantaggio erano stati i sardi che al 32esiom avevano colpito con Joao Pedro. Poi è salita in cattedra la squadra bianconera che prima pareggiato con Becao al 38esimo e poi ha dilagato, grazie anche alla tripletta di Beto. In gol per l’Udinese anche Molina. La squadra di Mazzarri ha chiuso in dieci per l'espulsione di Grassi all'82esimo. I friulani salgono a 33 punti in classifica, il Cagliari resta fermo a 25.


Serie A, Calhanoglu stende la Juventus, l'Inter in corsa per lo scudetto con il Napoli
Tags: Inter, Juventus, serie A

Share this story: