Serie A, domani si assegna lo scudetto, è lotta Milan-Inter, Fiorentina in Conference League, Lazio in Europa League

21 maggio 2022, ore 22:48

Domani si assegna lo scudetto, negli anticipi Genoa-Bologna 0-1, Lazio- Verona 3-3, Atalanta-Empoli 0-1, Fiorentina-Juventus 2-0

Negli anticipi del sabato dell’ultima giornata di serie A, Colpo Empoli a Bergamo, vince 1-0 e la squadra di Gasperini dice addio alle coppe europee, infatti questa sera era in palio un posto in Conference League che è andato alla Fiorentina che ha superato la Juventus per 2-0. Al Franchi a decidere sono stati i gol di Duncan e Gonzales, su rigore. Tra i bianconeri c’è da segnalare l’ultima partita di Chiellini che a 38 anni lascia il mondo del calcio. Il capitano bianconero non è rientrato nella ripresa e la fascia di capitano è passata sul braccio di Dybala, altro giocatore partente. Spettacolo e gol all'Olimpico tra Lazio e Verona. Finisce 3-3. Passano in vantaggio gli ospiti al sesto minuto con Simeone, e raddoppiano con Lasagna al 14esimo. Poi scatta la reazione della Lazio che al 16esimo accorcia le distanze con Cabral, pareggia al 29esimo con Anderson e passa in vantaggio con Pedro al 62esimo. Al 76esimo Hongla riporta le sorti in parità. Lazio in Europa League con la Roma.

La sfida scudetto

Ore 18.00 di domani, domenica 22 maggio, occhi puntati su due stadi: il Mapei di Reggio nell’Emilia dove la capolista Milan affronta il Sassuolo e il Meazza, dove l’Inter attende la Sampdoria. Le avversarie delle milanesi non hanno più nulla da chiedere al campionato e sicuramente giocheranno a viso aperto, mentre Milan e Inter dovranno concentrarsi al massimo per centrare la vittoria e sperare di portare a casa lo scudetto. In classifica la squadra di Pioli ha un vantaggio di due punti su quella di Inzaghi e può tagliare i traguardo vincendo o pareggiando, mentre l’Inter deve per forza vincere e sperare in un ko del Milan a Reggio Emilia. Alla vigilia i due allenatori hanno caricato i giocatori. Stefano Pioli in conferenza stampa ha detto “Siamo stati i migliori sino ad oggi, sicuramente. Ma dobbiamo esserlo fino a domani. Abbiamo lavorato con serenità ed attenzione. Non conta mai quello che hai fatto fino a ieri ma quello che farai fino a domani. Dobbiamo ancora finire il nostro lavoro”. Simone Inzaghi, invece, ha sottolineato come questa sia stata "Una grandissima annata indipendentemente da domani. Sapevamo che sarebbe stato un anno non semplice ma ho capito che avremmo fatto qualcosa di importante. Siamo qui a giocarci lo scudetto all'ultima partita e sappiamo che il campionato può riservare qualcosa”.


Le altre partite di domani

Il trentottesimo turno di serie A inizierà alle 12.30 con Spezia-Napoli, una partita tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato. I liguri hanno compiuto una vera e propria impresa. Il club poteva esonerare Thiago Motta ad inizio stagione, quando i risultati non arrivavano. È rimasto ed ha ottenuto la salvezza. La squadra di Spalletti fino a qualche settimana fa lottava per lo scudetto, poi la sconfitta in casa con il Milan ed altri flop, come contro l’Empoli hanno ridimensionato le ambizioni. Il Napoli è certo della partecipazione alla prossima Champions League. Alle 21, ecco le sfide Salernitana-Udinese e Venezia –Cagliari. Con i campani e i sardi che cercheranno i tre punti. Una delle due accompagnerà Genoa e Venezia già retrocesse in B.


Serie A, domani si assegna lo scudetto, è lotta Milan-Inter,  Fiorentina in Conference League, Lazio in Europa League
Tags: Inter, Milan, Serie A

Share this story: