Serie A, il primato dell'Inter ora è più solido, lunedì prossimo test decisivo contro l'Atalanta

05 marzo 2021, ore 13:00 , agg. alle 15:05

Il Milan è il più vicino in classifica, ma sembra in frenata; la Juventus ha le qualità per ambire alla rimonta, ma serve un cambio di passo; pazza idea Atalanta, se lunedì dovesse battere la capolista

CANDIDATURA INTER

La maratona è ancora lunga, ma il primato dell’Inter ora sembra un po’ più solido. La squadra di Antonio Conte nelle ultime settimane ha mandato segnali di crescita. Da più punti di vista: ha vinto gli scontri diretti, ma non si è distratta contro le provinciali. A volte si è imposta dominando, altre volte – come ieri a Parma – ha raccolto tre punti accompagnati da un po’ di sofferenza. Ma saper superare indenni alcuni momenti di difficoltà è un merito. Ora l’Inter è attesa da un test molto severo, nel posticipo di lunedì sera ospiterà a san Siro l’Atalanta. La squadra di Gasperini è un avversario molto ostico, sa combinare qualità e quantità, ritmo e talento. La Dea è reduce da quattro vittorie consecutive, rifilando goleade non solo al Crotone ma anche al Napoli. Se l’Inter supererà anche l’ostacolo atalantino, la sua candidatura al titolo sarà ancora più netta. Ma mancano ancora tredici giornate, non c’è nulla di definito. Ma chi ha maggiori possibilità di mettere i bastoni tra le ruote al carro di Antonio Conte? Facciamo il punto.


MILAN CON IL FIATONE

La classifica dice che la squadra più vicina all’Inter è il Milan. Sei punti rappresentano un margine concreto ma non incolmabile. Il problema è che i rossoneri hanno perso il passo che ha caratterizzato il loro bellissimo 2020. Negli ultimi due mesi si sono succeduti risultati negativi e prestazioni deludenti: l’exploit in casa della Roma è stato annacquato dal sofferto pareggio acciuffato in extremis contro l’Udinese. Ibrahimovic è fermo ai box per un problema muscolare, i suoi compagni sembrano essersi un po’ persi. L’obiettivo più realistico forse deve essere conservare un piazzamento Champions. Domenica il Milan sarà ospite del Verona, in questo periodo giocare al Bentegodi non è una passeggiata.


JUVENTUS, SERVE UNA SVOLTA

Nemmeno la Juventus è attesa da un impegno scontato. Domani sera all'Allianz Stadium arriverà la Lazio. I biancocelesti sono più freschi perché hanno saltato la partita contro il Torino, ma sono anche reduci dalle brucianti sconfitte contro Bayern Monaco ( prevedibile ) e Bologna ( un po’ meno ). La squadra di Pirlo, per qualità e quantità della rosa, resta quella che sulla carta ha le maggiori possibilità di creare problemi all’Inter. Ma i bianconeri devono svoltare, iniziare a vincere e trovare continuità. Ora i punti di distacco dalla vetta sono dieci, ma c’è ancora da recuperare la partita con il Napoli. Se la Juve riuscirà a vincerle tutte o quasi, potrà ancora sperare in un paio di inciampi dell’Inter.


Serie A, il primato dell'Inter ora è più solido, lunedì prossimo test decisivo contro l'Atalanta

PAZZA IDEA ATALANTA

L’Atalanta ha gli stessi punti dei bianconeri, ma ha giocato una gara in più; la squadra di Gasperini sta meglio, e solitamente chiude le stagioni in crescendo; se i bergamaschi dovessero battere l’Inter, potrebbero cullare la “pazza idea”. Anche se al momento risulta difficile che Antonio Conte dilapidi un vantaggio di dieci punti. Il distacco dalla vetta di Roma, Napoli e Lazio sembra ormai incolmabile, il loro massimo obiettivo può essere il quarto posto. Già detto di Inter-Atalanta, Juventus-Lazio e Verona-Milan in questo fine settimana nella parte medio alta della classifica si giocheranno anche Roma-Genoa e Napoli-Bologna. In coda scontro diretto tra Crotone e Torino, da segnalare anche il confronto tra neopromosse che stanno facendo abbastanza bene: Spezia-Benevento. Il programma della giornata sarà completato da Udinese-Sassuolo, Fiorentina-Parma e Sampdoria-Cagliari.


Tags: Atalanta, calcio, Inter, Juventus, Milan, scudetto, serie A

Share this story: