Serie A, l'Inter vince con la Lazio e resta saldamente al comando della classifica di Serie A

09 gennaio 2022, ore 22:46

2-1 alla Lazio, l'Inter mantiene la vetta della classifica e con una partita da recuperare. Vittoria in trasferta per il Milan, 3-0 a Venezia. Torna al successo il Napoli. Goleada dell’Atalanta, 6-2 in casa dell’Udinese e del Sassuolo 5-2 a Empoli. A Verona, Salernitana Empoli 2-1

L'Inter vince anche con la Lazio 2-1 e resta saldamente al comando della classifica. Ad inaugurare la ventunesima giornata di serie A è stato il Milan, che all'ora di pranzo ha vinto 3-0 in casa del Venezia. Tre punti anche per il Napoli, cui basta un gol di Petagna per superare la Sampdoria. Tiene il passo l'Atalanta, 6-2 a Udine, ma la squadra di casa può lamentare le tante assenze per Covid. Ribaltone della Juventus, che all'Olimpico supera la Roma 4-3, ma si fa male Chiesa, si teme la rottura del crociato. Goleada del Sassuolo, 5-1 in casa dell'Empoli. Verona-Salernitana 1-2.

Inter-Lazio 2-1

L'inter vince con la Lazio 2-1 e si riporta a + 1 sul Milan in classifica, ma i nerazzurri hanno giocato una partita in meno. Le reti della vittoria per la squadra di Simone Inzaghi sono state messe a segno da Bastoni al 30esimo del primo tempo. Il momentaneo pareggio degli ospiti è arrivato cinque minuti dopo con Immobile. Il gol partita è stato segnato da Skriniar al 67esimo. Da segnalare un gol annullato a Lautaro al 17esimo del primo tempo per fuorigioco segnalato dalla Var.

Venezia-Milan 0-3

Vittoria in trasferta per il Milan che ha vinto 3-0 in casa del Venezia, in una gara che si è messa subito bene per i rossoneri che sono passati in vantaggio dopo due minuti con un gol di Ibraimovic. Nella seconda frazione di gioco è arrivata la doppietta di Theo Hernandez a chiudere la partita, per lui un gol su azione e uno su calcio di rigore. “Siamo ancora una squadra giovane, ma mentalmente siamo più preparati e più pronti, anche se per vincere c'è ancora tanto” ha detto Stefano Pioli al termine della gara.


Roma-Juventus 3-4

Impresa della Juventus che all'Olimpico batte la Roma 4-3 in una partita ricca di colpi di scena. A passare in vantaggio sono i giallorossi con  Abraham all'undicesimo. Passano solo sette minuti ed arriva il pareggio di Dybala. Ad inizio ripresa è la squadra di Mourinho a riportarsi in vantaggio con Mkhitaryan al 48esimo. Cinque minuti dopo Pellegrini segna il 3-1. Poi inizia la rimonta bianconera: segnano Locatelli e Kulusevski, che al 74 pareggia, ma è De Sciglio al 77esimo a portare in vantaggio la Juventus. All'81esimo l'espulsione di De Ligt e due minuti dopo Pellegrini falisce l'occasione di riportare le squadre in pareggio. Il giocatore della Roma si fa parare da Szczesny un calcio di rigore. In classifica la Juventus è quinta con 38 punti, la Roma resta a 32. Si teme la rottura del crociato per Chiesa, uscito per infortunio al 31esimo del primo tempo.


Napoli- Sampdoria 1-0

Il Napoli torna al successo casalingo dopo tre sconfitte consecutive in campionato al Maradona. Alla squadra di Spalletti basta un gol di Petagna al 43 esimo del primo tempo per superare la Sampdoria. Napoli padrone del campo per tutta la partita, unica nota stonata l'infortunio al capitano Lorenzo Insigne, costretto a uscire alla mezz'ora a causa di un problema muscolare. Molti gli applausi del pubblico all’ormai ex giocatore del Napoli. In classifica i partenopei sono terzi con 43 punti, mentre i blucerchiati sono a quota 20. Nel dopo partita, il tecnico dei campani, Spalletti sorride: "Questa vittoria ci da' nuovo entusiasmo" ha detto, mentre il tecnico doriano D'Aversa sottolinea che "'C'e' dispiacere per come abbiamo subito il gol".

Serie A, l'Inter vince con la Lazio e resta saldamente al comando della classifica di Serie A

Udinese-Atalanta 2-6

Roboante vittoria dell’Atalanta che sbanca la Dacia Arena vincendo per 6-1. I nerazzurri bergamaschi si portano in vantaggio al 17esimo con Pasalic. Muriel autore di una doppietta al 22esimo e al 76esimo. Al 43esimo il gol di Malinovsky, mentre Maehle segna all'89esimo e Pessina al secondo minuto di recupero, portando a sei il bottino per i bergamaschi. I padroni di casa in rete con Di Molina al 59esimo e Beto all'88esimo. L’Udinese paga le tante assenze per Covid. Gli orobici salgono a 41 punti in classifica mentre i bianconeri restano fermi al 14 posto con 20 punti. Il dirigente dell'Udinese, Marino furioso, parla di martirio "Questa partita non ha senso, è stata un martirio, come si fa a commentarla? Siamo stati costretti a radunarci come un torneo da bar: alcuni non si allenavano da settimane, e in panchina avevamo tanti Primavera fermi da molto. Perché questo accanimento per farci giocare? Questo è incomprensibile. Si dice che si vuole salvare lo spettacolo, ma che spettacolo c'è stato?"


Empoli-Sassuolo 1-5

Vittoria esterna del Sassuolo 5-1 in casa dell’Empoli. Emiliani in gol dopo 13 minuti con Berardi su rigore, mentre Raspadori e Scamacca sono stati autori di due doppiette. I padroni di casa hanno giocato in dieci uomini dal 61esimo per l'espulsione di Viti per doppia ammonizione. Il gol dell’Empoli di Henderson al 16esimo del primo tempo. le due squadre sono appaiate in nona posizione con 28 punti.


Genoa-Spezia

Allo Spezia basta un gol di Bastoni al 14esimo del primo tempo per superare il Genoa. In classifica lo Spezia sale al 16esimo posto con 19 punti, mentre il Genoa è 19esima a quota 12 

Verona Salernitana

Colpo in trasferta della Salernitana che vince 2-1 in casa del Verona grazie alle reti di Djuric su calcio di rigore al 29esimo del primo tempo. Momentaneo pareggio dei padroni di casa al 63esimo con Lazovic e rete della vittoria dei campani al 70esimo di Kastanos.

Le altre partite

Il ventunesimo turno di Serie A proseguirà domani con Torino-Fiorentina, che scenderanno in campo alle 17 e si concluderà martedì con Cagliari Bologna. Mentre mercoledì allo stadio Meazza di Milano è prevista la finale di Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus.


Tags: Inter, Juventus, Milan, Serie A

Share this story: