Serie A, rimonta Inter nel segno di Correa, i nerazzurri vincono a Verona 3-1; Udinese-Venezia 3-0

27 agosto 2021, ore 23:10

Seconda vittoria consecutiva per i nerazzurri, che però stavolta hanno dovuto soffrire a Verona. Brutto il primo tempo dell'Inter, molto meglio la ripresa. nel derby del Triveneto Udinese a valanga sul Venezia, 3-0

VERONA-INTER 1-3

Una rimonta nel segno di Correa, appena arrivato e già decisivo. Nerazzurri poco brillanti nel primo tempo, meglio la ripresa. Partita subito in salita per l’Inter: padroni di casa in gol dopo nemmeno un quarto d’ora, a segno Ilic, che ha sfruttato un errore in rilancio di Handanovic, si è trovato solo davanti al portiere e ha scaricato in rete. Chi si aspettava una reazione veemente dell’Inter è rimasto deluso, almeno per tutto il primo tempo. Nella ripresa i nerazzurri hanno subito pareggiato, con un colpo di testa ravvicinato di Lautaro Martinez. Poco dopo lo stesso attaccante argentino ha sfiorato il vantaggio, la sua girata è finita fuori di pochissimo. A sette minuti dal novantesimo il sorpasso interista l’ha firmato il neo acquisto Correa, che –appena entrato in campo- di testa ha piazzato nel sette un cross perfetto di Darmian. E lo stesso Correa , in pieno recupero, con un rasoterra dal limite ha siglato l’1-3 e fatto partire i titoli di coda.

UDINESE-VENEZIA 3-0

Successo meritato di friulani, la squadra di Paolo Zanetti ha provato a giocarsela ma non è bastato. Il Venezia è partito sfrontato, al sesto minuto Johnsen è stato fermato in uscita da Silvestri; l’Udinese ha iniziato a carburare dopo un quarto d’ora. Dopo un paio di occasioni con Pereyra e Makengo, la partita si è sbloccata al ventinovesimo con un bel gol di Pussetto: su cross da destra, stop di petto e girata in rete dell’attaccante dei friulani. Come era accaduto contro la Juventus, Deulofeu è entrato nella ripresa ed è stato decisivo: il suo gol al settantesimo ha chiuso la partita, tap in vincente dell’ex milanista dopo una respinta corta di Lazzerini su Arslan. Nel finale l’Udinese ha segnato il terzo gol con Molina.

IL PROGRAMMA DEL WEEK END

La seconda giornata prevede quattro partite nella giornata di sabato. Alle 18.30 Atalanta-Bologna e Lazio-Spezia. Alle 20.45 Fiorentina-Torino e Juventus-Empoli. Per i bianconeri sarà questa la prima partita dopo la partenza di Cristiano Ronaldo, in conferenza stampa Massimiliano Allegri ha sdrammatizzato sostenendo: “i campioni passano, la Juventus resta. Ora concentriamoci sull’Empoli”. Altri quattro incontri in programma domenica: alle 18.45 Genoa-Napoli e Sassuolo-Sampdoria, 20.45 Milan-Cagliari e Salernitana-Roma.


Serie A, rimonta Inter nel segno di Correa, i nerazzurri vincono a Verona 3-1; Udinese-Venezia 3-0

TORNANO I CAMPIONI D’EUROPA

Dopo questo week end, la serie A si fermerà per fare spazio alla Nazionale. Dopo il trionfo nell’Europeo l’Italia si prepara a tornare in campo per le qualificazioni al mondiale: tre partite in una settimana, il 2 settembre a Firenze Italia-Bulgaria, il 5 a Basilea Svizzera-Italia, l’8 a Reggio Emilia Italia-Lituania. Roberto Mancini ha diramato le convocazioni: le novità sono il ritorno in azzurro di Zaniolo e di Kean e la prima chiamata in assoluto per Scamacca. Ma ecco l’elenco completo dei giocatori convocati:

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Pierluigi Gollini (Tottenham), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Genoa)

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Lione), Alessandro Florenzi (Milan), Manuel Lazzari (Lazio), Gianluca Mancini (Roma), Rafael Toloi (Atalanta)

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Stefano Sensi (Inter), Marco Verratti (Paris Saint Germain), Nicolò Zaniolo (Roma)

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Kean (Everton), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Sassuolo).


Tags: calcio, Correa, Inter, serieA, Udinese, Venezia, Verona

Share this story: