Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Elezioni europee: dati definitivi Viminale, Lega 34,33%, Pd 22,69%, Movimento Cinque Stelle 17,07%, Forza Italia 8,79%, Fratelli d'Italia 6,46%, Più Europa 3,09%
- Elezioni europee: leader Lega Salvini, successo incredibile, lealtà della Lega al Governo mai in discussione, non chiedo rimpasti, mandato per cambiare parametri europei
- Roma: segretario Pd Zingaretti, molto soddisfatti, il Pd torna centrale, Salvini leader governo pericoloso, noi alternativa a Lega, questo è un punto di partenza e non di arrivo
- Roma: leader 5 stelle Di Maio, penalizzati da astensione, ora a testa bassa, restiamo l'ago della bilancia del governo, incontro con i giornalisti solo nel pomeriggio
- Elezioni europee: leader Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, risultato straordinario, ci può essere un governo di centrodestra, il messaggio di Fratelli D'Italia passato anche nel Nord produttivo del Paese
- Roma: inizia lo spoglio delle amministrative, exit poll Regione Piemonte, Cirio del centrodestra 45-49%, Chiamparino centrosinistra 36,6-40,5%
- Elezioni europee: Gran Bretagna, Brexit Party di Nigel Farage primo partito in Ue con la Cdu tedesca, in Francia vince Le Pen, in Germania exploit dei Verdi, tiene la Merkel
- Novara: bimbo morto in casa, la madre respinge le accuse davanti al giudice, non sono stata io
- Bologna: maltempo, allerta meteo arancione per la piena dei fiumi, pioggia intensa anche in altre regioni
- Torino: Fca-Renault, fusione a un passo, presentata proposta per accordo al 50%, dalla Francia oggi Cda per valutare, se realizzato sarebbe terzo gruppo automobilistico al mondo
- Calcio: mercato allenatori, Sarri favorito per la Juventus, Ancelotti resta a Napoli, Conte vicinissimo all'Inter, Gasperini verso la Roma, al Milan incognita Gattuso
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
18 novembre 2018

Sfreccia in A14 e litiga con la polizia, denunciato Fenati

Il pilota si è giustificato spiegando: "Correvo da mio nonno in ospedale"

Multato per velocità pericolosa e denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale dagli agenti della Stradale che lo avevano fermato in A14, verso nord, dopo il casello di Civitanova Marche (Macerata). Nuova disavventura, questa volta estranea al mondo delle corse, per il pilota ascolano Romano Fenati, sorpreso la sera del 16 novembre scorso a sfrecciare in autostrada ben oltre i limiti di velocità, ma anche segnalato perché avrebbe inveito contro gli agenti e tentato di impedire la verbalizzazione. Un conto da 126 euro con pagamento ridotto entro cinque giorni di 57,50 euro, reso più salato dalle implicazioni penali. Il 9 settembre scorso il 22enne aveva tirato il freno alla moto del pilota Stefano Manzi nel Gp di Moto 2 a Misano guadagnandosi una squalifica fino a fine anno: nel 2019, però, tornerà alle corse ma in Moto 3. 

Sfreccia in A14 e litiga con la polizia, denunciato Fenati

Correva dal nonno in ospedale ad Ancona, ha spiegato oggi il pilota in un post sul proprio profilo Facebook a proposito dell'eccesso di velocità: si stava recando agli Ospedali Riuniti per stare vicino al congiunto dopo aver ricevuto la comunicazione sulle sue gravissime condizioni. "In autostrada - ha scritto Fenati - la polizia mi ha fermato per eccesso di velocità ma non andavo ad una velocità folle. Sopra il codice sì, lo ammetto". Una pattuglia lo aveva visto sfrecciare, lo aveva inseguito per 7 km, facendolo accostare per il verbale che il pilota ha pubblicato in allegato al suo post. Una volta sceso, c'è stato un diverbio con gli agenti che gli è costato anche la denuncia. Il pilota, secondo i poliziotti, avrebbe avuto un atteggiamento aggressivo e avrebbe rivolto loro espressioni ingiuriose. Altra la versione di Fenati: "Ho chiesto di fare subito il verbale per ripartire ma il trattamento che mi è stato riservato, da uno dei due, perché ero Romano Fenati, è stato allucinante".