Sfuma il sogno di Berrettini: a Wimbledon vince Djokovic in quattro set

11 luglio 2021, ore 21:09

Il tennista serbo e numero uno al mondo ha battuto il romano in 4 set con il punteggio di 6-7 6-4 6-4 6-3

Si è arreso a Novak Djokovic in quattro set Matteo Berrettini nella finale di Wimbledon. Sul campo centrale dell’All England Club il punteggio finale è di 6-7 6-4 6-4 6-3 per il numero uno del mondo, che vince in rimonta, giocando un tennis incredibile.


La partita

Berrettini, pur essendo alla sua prima finale in uno slam, è riuscito a giocare un ottimo tennis, approcciando la partita con la mentalità giusta. L’attuale numero 8 del mondo più volte è riuscito a rimontare, strappando il servizio a Djokovic e rimanendo ancorato al punteggio, con la volontà di cercare di lottare fino all’ultimo punto. Purtroppo, però, di fronte al numero uno del ranking mondiale neanche lo straordinario servizio di Berrettini e il suo diritto sono bastati, Djokovic è riuscito a neutralizzare i colpi preferiti del tennista azzurro, costringendolo spesso a giocare in posizioni inusuali e difficili.


L’esperienza del campione

Sicuramente è stata determinante l’esperienza accumulata da Djokovic in 30 finali slam giocate, il serbo da subito ha saputo sfruttare le incertezze psicologiche di Berrettini, riuscendo a capitalizzare i passaggi a vuoto dell’italiano, dettati dall’emozione del momento. La gestione della tensione del numero uno del mondo è stata esemplare, del resto da sempre è uno dei suoi assi nella manica. Il trentaquattrenne serbo con la vittoria di Wimbledon, oltre ad aggiungere un altro titolo in bacheca, raggiunge anche il numero di slam vinti da Federer e Nadal, arrivando così a 20 trofei. La stagione in corso per i tifosi di Djokovic rischia di essere memorabile: dopo aver vinto il torneo inglese, Nole è ancora in corsa per il Grande Slam, che potrebbe arrivare se riuscisse a conquistare sul cemento di New York l’ultimo slam dell’anno - cosa per gli addetti ai lavori fortemente probabile.


La cerimonia

Tante emozioni per Berrettini anche nella cerimonia finale, queste le parole del tennista azzurro nel discorso di ringraziamento: ‘Per me questa non è la fine, ma l’inizio di una carriera. Sono contento di questa finale, spero che non sarà l’ultima’. Il pubblico del centrale dell’All England Club ha apprezzato la simpatia e la genuinità del tennista azzurro, applaudendolo con molto calore e tifando spesso per lui durante i momenti più delicati della partita.


Il futuro

Dopo una finale bisogna sempre riflettere e pensare al futuro, Matteo Berrettini infatti dopo aver ottenuto nella stessa stagione la sua prima finale in un Master 1000 e in uno slam, si prepara ad affrontare i tornei dell’ultima parte dell’anno. I trofei più importanti si giocheranno sul cemento americano, su tutti l’appuntamento più rilevante saranno gli US Open, il torneo di New York che decreterà il vincitore del quarto slam della stagione. Ora, però, per Berrettini c’è la responsabilità e l’orgoglio di rappresentare l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo: dopo la finale di WImbledon, c’è grande attesa per il suo tennis e si spera che possa portare sul podio i nostri colori.


Sfuma il sogno di Berrettini: a Wimbledon vince Djokovic in quattro set
Tags: Matteo Berrettini, Novak Djokovic, Wimbledon

Share this story: