Siria, offensiva contro le posizioni turche al confine

28 febbraio 2020, ore 00:21

Gravi tensioni, Damasco bombarda con l'aiuto dei russi, la reazione turca è immediata

Siria, offensiva contro le posizioni turche al confine

Sanguinosa escalation militare a Idlib, la regione del nord-ovest della Siria dove da tempo sono in corso scontri tra le forze governative di Assad, con il sostegno della dalla Russia e le milizie ribelli sostenute dalla Turchia. Un raid aereo che Ankara attribuisce all'esercito di Bashar al Assad ha provocato la morte di almeno 22 soldati turchi. Il Consiglio di sicurezza nazionale turco è stato convocato in gran fretta, è durato due ore, sotto la presidenza del leader Erdogan. Ankara si è impegnata in un contrattacco contro "tutte le posizioni conosciute di Assad". Fonti governative fanno sapere che la Turchia non intende bloccare piu' alle sue frontiere i rifugiati siriani che intendano recarsi in Europa. Media locali affermano che si tratterebbe di un'iniziativa di fatto presa come reazione al mancato sostegno che Ankara lamenta a Idlib, da dove un milione di persone sono fuggite verso il confine turco.

Share this story: