Sono tifosa del Milan dai tempi di Rivera e sono orgogliosa che la mia squadra pensi ai giovani

19 novembre 2020, ore 08:00
di Silvia Annichiarico

Domani si terrà l'evento "From Milan with love: Next Gen", presenti alcuni giocatori rossoneri.

Sono tifosa del Milan da quando ci giocava il mitico Gianni Rivera. Ebbene sì, uscivo con lui che frequentava il Derby Club, ci avevano pure beccati su “Novella 2000”, ma siamo sempre stati soltanto amici. Di sicuro, però, mi ha lasciato una passione folle per i colori rossoneri e adesso che sono primi in classifica, dopo un sacco di cambiamenti nella società e nella squadra, sono davvero felice. Non soltanto perché abbiamo in squadra un tipetto come Zlatan Ibrahimovic, highlander del pallone, un mix di fisicità e ironia che il prossimo anno darà vita a un film, uno che ha zittito perfino il Coronavirus, ma anche perché è nato un progetto che coinvolge tanti calciatori giovani e finalmente possiamo pensare in grande per il futuro.


Il ribaltone che non c'è stato

Chi l’avrebbe mai detto? Tutti gli indizi portavano a un ribaltone, all’arrivo del manager e allenatore tedesco Ralf Rangnick con tutta la sua band, invece zitto zitto Stefano Pioli ha lavorato con dedizione, senza clamori, e si è conquistato lo spogliatoio ottenendo un filotto di risultati positivi inimmaginabile. Frutto di un gruppo di giovani davvero talentuosi e delle scelte oculate del direttore tecnico Paolo Maldini, che sta dimostrando non soltanto di essere una bandiera, ma anche un ottimo dirigente. Quest’anno sì che mi diverto a seguire le partite!


L'evento digitale

Ma il Milan pensa in grande, a 360°, e con Roc Nation ha organizzato un evento digitale live per sostenere i talenti emergenti in tutto il mondo. Un’idea molto interessante. In questo periodo così complicato, in cui è difficile pensare al futuro, puntare sul talento e sulla qualità è una mossa vincente che potrà tornare utile a tutti una volta che sarà finita questa maledetta pandemia. All’evento saranno presenti alcuni giocatori rossoneri, da Daniel Maldini a Leao, da Theo Hernandez a Bennacer, ma non si parlerà soltanto di calcio, saranno coinvolti anche artisti e giovani che si distinguono nella musica, nella cucina, nella danza, nell’architettura e in tanti altri ambiti. L’appuntamento con “From Milan with love: Next Gen” è per venerdì 20 novembre su Tidal e sulle piattaforme di AC Milan alle 20.45, novanta minuti di show presentato da Dj Khaled con Mariasole Pollio e Max Brigante: al concerto con dieci cantanti emergenti da cinque continenti, compresi i nostri Anna e Axos, si alterneranno racconti e riflessioni dei protagonisti, ognuno con le proprie esperienze e i propri progetti. Tra di loro la pasticcera Lavinia Franco, proprietaria del laboratorio Marlà, in corso Lodi, che coniuga la tradizione dolciaria italiana con quella francese, l’architetta Bianca Felicori, uscita dal Politecnico e piena di idee, Nausicaa Dell’Orto, laureata alla Cattolica e giocatrice di football americano e scrittrice di documentari su questo sport così maschile, alcuni ballerini del Mas, il centro di formazione milanese, e la startupper Chiara Schettino. “Vogliamo trasmettere un messaggio di speranza e ottimismo per il futuro – ha detto l’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis fornendo in questi tempi difficili un trampolino di lancio a questi artisti giovani, eterogenei e di immenso talento”. Un bel modo per ripartire.  
Sono tifosa del Milan dai tempi di Rivera e sono orgogliosa che la mia squadra pensi ai giovani
Tags: Calcio, Gianni Rivera, Maldini, Milan, Next Gen, Zlatan Ibrahimovic

Share this story: