Sorteggi Champions, Milan e Juve possono farcela, più difficile per Inter e Napoli

25 agosto 2022, ore 20:54

Champions League: Milan con Chelsea, Salisburgo, Dinamo Zagabria; Inter con Bayern Monaco, Barcellona, Viktoria Plezen; Juventus con Paris St.Germain, Benfica, Maccabi Haifa; Napoli con Liverpool, Ajax, Rangers

E’ andata benino al Milan e non male alla Juventus. Molto più complicato il sorteggio del Napoli, quasi proibitivo quello dell’Inter. Quel che è certo è che a partire da settembre le squadre italiane giocheranno sfide di grande fascino, contro avversari fortissimi e blasonati.

MILAN 

Il Milan campione d’Italia era testa di serie, quindi rischiava qualcosa in meno. Ha pescato il Chelsea, che rappresenta un ostacolo molto alto; ma poi le sfide contro Salisburgo e Dinamo Zagabria dovrebbero offrire la possibilità di mettere in cascina i punti necessari per approdare agli ottavi. Lucida l’analisi di Paolo Maldini: “Siamo i favoriti del girone con il Chelsea ed è bene avere un'altra squadra forte come i Blues perché potrebbe facilitare la qualificazione. Le altre squadre magari non hanno storia ma hanno prospettiva. Finale a Istanbul? I sogni aiutano ad avere grandi obiettivi, stiamo facendo un percorso e vogliamo proseguire su questa strada". Viste le ultime voci di mercato, chissà se Rafael Leao giocherà con la maglia rossonera o con quella del Chelsea, visto che circola l’indiscrezione su una offerta da 120 milioni da parte del club londinese.


JUVENTUS

In una situazione simile al Milan si trova la Juventus. Nel girone c’è un grande avversario, il Paris Saint Germain, e un paio di gregari: Benfica e Maccabi Haifa. Si dovrà fare attenzione a non lasciare punti contro i portoghesi, che sulla carta potrebbero insediare il secondo posto dei bianconeri. Ammesso e non concesso che il PSG faccia il vuoto. Il dirigente Pavel Nedved ha sottolineato che in Champions tutti gli avversari sono difficili, ma evidentemente spera che la sua squadra possa andare avanti. Nedved si è poi concentrato su altri temi: “Dopo un pareggio sono arrivate subito tante critiche, che secondo me non sono giuste. Siamo appena partiti e abbiamo infortuni importanti. Sul mercato abbiano scelto Milik perché ha le caratteristiche giuste per noi. Di Paredes non parlo”.


INTER

L’Inter è finita in un girone di ferro, la qualificazione agli ottavi sembra un miraggio. Bayern Monaco e Barcellona sono le due principali candidate alla qualificazione. L’Inter può sperare nell’impresa per fare da terzo incomodo. Sicuramente serviranno sei punti nella doppia sfida con il Viktoria Plezn. I nostalgici ricorderanno che Barcellona e Bayern sono le avversarie battute rispettivamente in semifinale e finale nel 2010. Il problema è che adesso siamo nel 2022. Simone Inzaghi ha commentato: “La Champions League è una competizione di grande prestigio: incontreremo squadre molto forti e ben organizzate ma come sempre prepareremo ogni gara nel migliore dei modi, studiando ogni dettaglio perché sappiamo che a questi livelli non esistono partite facili e scontate. Siamo l'Inter, affrontiamo questa competizione con entusiasmo, con l'obiettivo di dare continuità al cammino fatto già lo scorso anno".


Sorteggi Champions, Milan e Juve possono farcela, più difficile per Inter e Napoli

NAPOLI

Il Napoli, come l’Inter, era in terza fascia. Ed era utopia pensare a un gruppo facile. La strada è in salita, serviranno grande prove. Ma i partenopei possono provarci. Dovranno affrontare il Liverpool ( partito non benissimo), l’Ajax (un po’ altalenante) e i Rangers di Glasgow. L’allenatore Luciano Spalletti nel commento è stato sintetico ma efficace: “Tre squadre tostissime ma anche loro non saranno contente di aver pescato il Napoli. Abbiamo voglia di andare avanti".


Tags: calcio, Champions League, foto agenzia fotogramma.it, Inter, Juventus, Milan, Napoli

Share this story: