Ministro Speranza, dal primo dicembre terza dose per la fascia d’età 40-60 anni

10 novembre 2021, ore 14:00 , agg. alle 22:14

Un richiamo ulteriore che il ministro della Salute Roberto Speranza ha definito strategico. Un’allargamento che già il sottosegretario Andrea Costa aveva definito vicino. L’Ema valuta il via libera al vaccino anti Covid di Moderna per i bambini

L’annuncio arriva durante il Question Time alla Camera dal ministro della Salute Roberto Speranza Dal primo dicembre sarà chiamato alla dose di richiamo anche chi ha tra 40 a 60 anni. La terza dose è assolutamente strategica per la campagna vaccinale: siamo all'83,7% di persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Il richiamo ad oggi è stato offerto 2,4 milioni. Abbiamo iniziato da immunocompromessi, fragili, sanitari, over 60 e chi ha avuto J&J che possono avere booster dopo sei mesi" ha aggiunto il ministro. Che il via libera all’ulteriore dose di richiamo alle persone dai 50 anni in su fosse vicino lo si era capito anche dalle parole del sottosegretario alla salute Andrea Costa.I numeri sulla terza dose sono positivi e c'è una grande adesione. Le farmacie, con le loro 19mila presenze sul territorio, garantiscono capillarità”. E davanti alla scelta che da un lato prevede inasprimento delle restrizioni e dall’altro l’obbligo vaccinale per altre categorie, Costa sceglie quest’ultima ipotesi sottolineando che oggi una minoranza in Italia usufruisce di tutta una serie di libertà grazie alla stragrande maggioranza degli italiani che si è vaccinata. Quanto alla stretta del Viminale sui cortei No Pass Costa la definisce giusta e il sindaco di Milano Sala dice che manifestazioni statiche e fuori dai centri storici delle città potrebbero salvare il Natale dei commercianti. L'Ema intanto ha avviato la valutazione della domanda presentata da Moderna per ottenere il via libera all'uso del suo vaccino anti-Covid per i bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.

SPERANZA, DAL DICEMBRE TERZA DOSE ANCHE AI 40-60ENNI. POSSIBILE MODIFICA GREEN PASS

"Dal primo dicembre saranno chiamati a dose di richiamo anche chi ha tra 40 a 60 anni. La terza dose è assolutamente strategica per la campagna vaccinale". Lo ha annunciato al question time alla Camera il ministro della Salute Speranza aggiungendo che il governo valuterà se modificare la validità del green pass "se emergeranno nuovi dati".

NON SOLO ANTICOVID MA ANCHE ANTI INFLUENZALE

Per Costa "Il vaccino antinfluenzale è consigliato. Lo è a maggior ragione quest'anno. Abbiamo allentato molto togliendo le mascherine all'aperto e c'è una circolazione più rapida del virus. Come Governo abbiamo dato un'opportunità in più: abbiamo detto che può essere somministrato insieme al vaccino anti-Covid. E abbiamo dato una novità, con la possibilità di somministrare l'antinfluenzale anche alle farmacie. Siamo consapevoli di chiedere uno sforzo ai nostri concittadini, ma lo chiediamo perchè finalmente potremo uscire da questa pandemia".

APPELLO COSTA, RISPETTARE REGOLE ANTI-COVID ANCHE ALLO STADIO

Arriva da Costa un appello ai tifosi, a non abbassare la guardia negli stadi di calcio “"Siamo in un momento delicato e non possiamo permetterci di abbassare la guardia, rivolgo un appello a rispettare le regole anche allo stadio. Abbiamo aumentato capienza per dare un'opportunità e un segnale di ritorno alla normalità al Paese. Questo però non significa non rispettare le regole, siamo un periodo stagionale delicato dove diminuiscono le temperature e ci sono condizioni più favorevoli alla diffusione del virus e quindi a maggior ragione dobbiamo rispettare le regole".

COSTA, PROROGA EMERGENZA? VALUTAZIONE A FINE ANNO

La proroga dello stato d'emergenza "sarà una valutazione che faremo a fine anno sulla base del quadro epidemiologico e dei contagi" dice il sottosegretario Costa. "Ciò che interessa ai cittadini non è lo stato d'emergenza, che ci permette una gestione più agile e che non ha ricadute dirette sui cittadini, ma sono le misure restrittive".

GREEN PASS: COSTA, GIUSTE E CORRETTE LE RESTRIZIONI SULLE MANIFESTAZIONI

La decisione del Viminale sulla stretta ai cortei e alla manifestazioni contro il Green pass e il vaccino anti-Covid è giusta per Costa. "I dati dell'innalzamento dei contagi a Trieste testimoniano un nesso tra le manifestazioni all'aperto e l'aumento dei contagi. Trovo giuste e corrette le restrizioni sulle manifestazioni, dobbiamo proseguire sul percorso fatto fino ad oggi per garantire la salute pubblica e la sicurezza". Stretta commentata anche dal sindaco di Milano Giuseppe Sala "Vediamo se il tutto verrà rispettato. Certamente la città trarrebbe grande beneficio da manifestazioni statiche, che permettano di manifestare, che riconoscano il diritto di manifestare, ma che in un periodo, soprattutto natalizio, e di grande potenziale lavoro per il commercio permetta di salvare il lavoro".


Sottosegretario alla Salute Costa, terza dose ai cinquantenni già nei prossimi giorni

EMA AVVIA VALUTAZIONE SU VACCINO MODERNA PER BIMBI 6-11 ANNI

L’Ema, l’Agenzia europea del farmaco sta valutando la domanda di estensione dell'uso del vaccino Moderna anti-Covid, Spikevax, ai bimbi fra i 6 e gli 11 anni. Sotto esame i dati sul vaccino a mRna, compresi i risultati di uno studio clinico in corso che coinvolge appunto bambini di età compresa tra 6 e 11 anni, per decidere se raccomandare di estenderne l'uso. L'iter richiede circa 2 mesi, a meno che non siano necessarie informazioni o analisi supplementari. Il parere sarà quindi trasmesso alla Commissione europea, che emetterà una decisione finale.

BOLLETTINO QUOTIDIANO

Sono 7.891 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, E sono 60 le vittime. Il tasso di positività è all'1,6%, quasi il doppio rispetto allo 0,9% di ieri.










Tags: 50 anni, Andrea Costa , Giuseppe Sala, Green pass, Terza dose, Vaccino

Share this story: