Stanno per iniziare i mondiali, l'Italia esclusa prova a pensare al futuro, amichevole in Albania con giovani protagonisti

17 novembre 2022, ore 12:45

A Tirana malinconica amichevole vinta 3-1 dagli azzurri, mentre le altre grandi nazionali stanno arrivando in Qatar per giocare i mondiali. Domenica la gara inaugurale della manifestazione

Ma sì, cosa ci importa del mondiale? Ieri abbiamo vinto l’amichevole in Albania. Ci resta giusto l’ironia per cercare di metabolizzare la mancata partecipazione degli azzurri a Qatar 2022. In queste ore le altre grandi nazionali stanno raggiungendo Doha, con il loro carico di speranze e adrenalina; prendono confidenza con il clima e con i campi di allenamenti, discutono delle imminenti partite. E l’Italia resta a guardare. Detto questo ora è giusto smettere di piangersi addosso e lavorare per il futuro. Lo ha fatto Roberto Mancini, ieri a Tirana.


CONSOLAZIONE CHE NON CONSOLA

Sul 3-1 azzurro spiccano la doppietta del giovane Vincenzo Grifo e soprattutto l’esordio del giovanissimo Simone Pafundi, che ha debuttato in nazionale a 16 anni e 247 giorni. E’ il più giovane esordiente azzurro dal 1970 ad oggi, gioca nelle giovanili dell’Udinese e non ha mai militato in serie A. Ma Roberto Mancini è particolarmente bravo nell’andare a cercare promesse, per esempio portò in nazionale Zaniolo quando ancora non aveva giocato nemmeno un minuto nel massimo campionato. Ieri a Tirana Albania subito avanti con un colpo di testa vincente di Ismaili , ma la reazione dell’Italia è stata immediata ed efficace: nel giro di pochi minuti sono arrivati il pareggio di Di Lorenzo e il sorpasso di Grifo, che si è ripetuto anche nella ripresa. Domenica l’Italia giocherà un’altra amichevole, a Vienna con l’Austria. Malinconicamente ripensiamo alla sfida andata in scena a Wembley, gli ottavi di finale dell’Europeo poi vinto dall’Italia.


Stanno per iniziare i mondiali, l'Italia esclusa prova a pensare al futuro, amichevole in Albania con giovani protagonisti
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

DIVERTIRSI ANCHE SENZA L'ITALIA

Il conto alla rovescia per il mondiale è quasi arrivato alla fine, manca sempre meno alla gara inaugurale Qatar-Ecuador, in programma domenica alle 17.00, ora italiana. Poi dalla prossima settimana ( e fino al 28 novembre) quattro partite al giorno, nelle seguenti fasce orarie: 11.00, 14.00, 17.00 e 20.00. Dal 29 novembre al 2 dicembre si giocheranno le terze partite di ogni girone, con due gare in contemporanea alle 16.00 e altre due alle 20.00. Stessi orari anche per ottavi (dal 3 dicembre al 6 dicembre) e quarti di finale ( 9 e 10 dicembre). Le semifinali verranno disputate alle 20.00 del 13 e 14 dicembre. La finalissima si giocherà domenica 18 dicembre alle 16.00. Su RTL 102.5, che ha acquisito i diritti dalla Fifa, potrete seguire tutte le partite del mondiale; con costanti aggiornamenti per gli incontri diurni e con lo speciale “Noi dire gol” per i match serali e per la finale. L’Italia non c’è, ma proveremo a divertirci lo stesso.


Tags: agenziafotogramma.it, MONDIALI, QATAR2022, RTL 102.5

Share this story: