Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Palermo: oggi il 27esimo anniversario della strage di Capaci, furono assassinati il giudice Falcone, la moglie e tre uomini della scorta
- Roma: anniversario strage Capaci, presidente della Repubblica Mattarella, il loro sacrificio motore di riscossa civile, premier Conte, obiettivo fare terra bruciata alla mafia
- Gran Bretagna: seggi aperti nel Paese per le elezioni europee, oggi si vota anche in Olanda
- Milano: bimbo di due anni morto in casa, parla il padre, l'ho picchiato, non credevo che l'avrei ucciso
- Novara: la Questura indaga su morte di un bambino di neppure due anni, giunto in ospedale ormai privo di vita
- Pavia: ragazzo di 15 anni bullizzato e picchiato a scuola, rischia di perdere la vista da un occhio, i genitori denunciano vessazioni durate mesi
- Roma: rapporto Agenzia Entrate-Abi, mercato immobiliare al top dal 2010, +6.5% nel 2018
- Calcio: l'agenzia Agi annuncia il clamoroso accordo fra la Juventus e Pep Guardiola, 24 milioni di euro all'anno per 4 anni, nessuna conferma ufficiale, il titolo vola in Borsa
- Formula 1: oggi prime sessioni di prove libere in vista del Gran Premio di Monaco, volano le Mercedes, la Ferrari insegue, la F1 ricorda Niki Lauda
- Ciclismo: Giro d'Italia, Benedetti vince la 12esima tappa da Cuneo a Pinerolo, maglia rosa per Polanc
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
08 novembre 2018

Status dei docenti, l'Italia fanalino di coda in Europa

E' quanto emerge dal Global Teacher Status Index 2018, il rapporto in cui il nostro Paese si posiziona al 33esimo posto su 35 nel mondo

Lo status degli insegnanti in Italia è fra i peggiori al mondo. Il nostro Paese è il fanalino di coda in Europa, solo Israele e Brasile si collocano più in basso a livello mondiale. E' quanto emerge dal Global Teacher Status Index 2018, dove l'Italia si posiziona al 33esimo  posto su 35, ed è il paese europeo partecipante con la peggiore posizione in classifica. Dall'ultima indagine, condotta nel 2013, lo status degli insegnanti in Italia è peggiorato sensibilmente. Diminuisce anche il rispetto nei confronti dei docenti: solo il 16% degli italiani intervistati ritiene che gli alunni rispettino i propri insegnanti. 

Status dei docenti, l'Italia fanalino di coda in Europa

Altro il tenore delle risposte nei paesi asiatici: in Cina, per esempio, l'81% degli intervistati ritiene che gli alunni rispettino i propri insegnanti. Ciononostante, quasi un italiano su tre (il 31%) spingerebbe il proprio figlio a diventare insegnante. Questa rappresenta la seconda percentuale più alta tra le maggiori economie dell'UE dopo la Spagna (39%), con un aumento rispetto al 2013. In confronto, più della metà (54%) degli indiani incoraggerebbe i propri figli a diventare insegnanti, ottenendo la percentuale più alta tra tutti i paesi intervistati. Il paese in cui si ottiene il punteggio più basso, in questo ambito, è la Russia (6%).