Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Agrigento: interrogatorio per 6 ore il comandante della Sea Watch, perquisita la nave ancora sotto sequestro a LIcata
- Roma: modifiche al decreto sicurezza, restano le multe per le navi delle ong che non rispettano le regole, saltano quelle per il soccorso ai migranti
- Roma: intercettata busta contenente un proiettile indirizzata a Salvini, il ministro degli interni, non mi fanno paura
- Roma: caso Cucchi, l'Arma dei carabinieri, il ministero della Difesa e il Viminale chiedono di costituirsi parte civile nel processo sui presunti depistaggi
- Roma: torna libera Debora Sciacquatori, la 19enne che ha ucciso il padre violento, accusa derubricata in eccesso colposo di legittima difesa
- Francia: Ocse su situazione economica dell'Italia, secondo l'Economic Outlook crescita stagnante nel 2019, modesta nel 2020
- Bruxelles: via libera dall'Ue, dal 2021 vietati oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce
- Gb: Brexit, premier May apre alla possibilità che la Camera dei Comuni voti un emendamento che chieda un secondo referendum
- Mirandola (Mo): incendio nella sede della Polizia municipale, due morti e due feriti, arrestato un nordafricano
- Automobilismo: morto a 70 anni l'ex pilota austriaco Niki Lauda, leggenda della F1, tre volte campione del mondo
- Calcio: corsa alla panchina della Juventus, entra in scena Zidane, buone chances per Sarri, Conte sempre più vicino all'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
10 marzo 2019

Stromboli, ritrovato incrociatore, affondò nel 1942

L'armamento era composto da 14 cannoni per la difesa anti aerea e anti silurante e da 10 mitragliere

Il cacciamine Vieste della Marina Militare, durante un'attività di verifica tecnica e sorveglianza dei fondali nel Mar Tirreno presso l'isola di Stromboli, ha ritrovato il relitto dell'incrociatore leggero Giovanni Delle Bande Nere affondato il 1 aprile del 1942. E' stato localizzato a una profondità compresa tra i 1460 e i 1730 metri. Il natante era in trasferimento da Messina a La Spezia, per effettuare alcune riparazioni in arsenale scortato dal cacciatorpediniere Aviere e dalla torpediniera Libra. Durante la navigazione, in mattinata circa, fu colpito da due siluri lanciati dal sommergibile britannico H.M.S. Urge. L'incrociatore, spezzato in più tronconi, affondò rapidamente. Morì gran parte dell'equipaggio composto da 507 militari. Lungo 169,3 metri, il cacciamine aveva un dislocamento di 6950 tonnellate a pieno carico. La velocità massima era di 36 nodi. L'armamento era composto da 14 cannoni per la difesa anti aerea e anti silurante e da 10 mitragliere. Imbarcava due ricognitori aerei.

Stromboli, ritrovato incrociatore, affondò nel 1942