Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: Cherif Chekatt localizzato e ucciso dalle forze speciali, in un deposito del quartiere di Neudorf, dove era stato visto per l'ultima volta
- Francia: il killer era armato di una pistola e di un coltello, aveva minacciato i poliziotti, sparando per primo, nessun ferito tra gli agenti
- Bruxelles: manovra con deficit al 2,04%, dopo vertice Juncker-Conte, commissario Ue Moscovici, ancora non ci siamo, ma vogliamo l'accordo
- Milano: i giudici stabiliscono che il caso mense di Lodi è discriminazione, il regolamento che penalizza gli stranieri deve cambiare
- Costa Rica: rapinato e ucciso con un coltello, Gianfranco Pescosolido, 56 anni, abitava nel Paese da anni, era uscito per una passeggiata in un parco
- Calcio: Europa League, Lazio-Eintracht Francoforte 1-2, biancazzurri già qualificati, fuori dai sedicesimi per differenza reti il Milan, battuto 3-1 dall' Olympiakos
- Calcio: ufficiale, l'ex direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, è il nuovo amministratore delegato dell'Inter per l'area sportiva
- Nuoto: mondiali in Cina, argento per Simona Quadarella, secondo posto negli 800 metri stile libero in vasca corta
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 novembre 2018

Studenti in piazza, manifestazioni in 70 città italiane

Oggi e domani manifestazioni in tutta Italia, momenti di tensione a Milano

Da Venezia a Roma, da Bologna a Cagliari e da Firenze a Messina, in tutte le piazze d’Italia scendono in campo studenti delle superiori e dell’Università per protestare contro l’esecutivo – “dal Governo solo promesse e tagli ai finanziamenti, vogliamo l’approvazione dei nostri emendamenti alla manovra” ha detto Giacomo Cossu, Coordinatore nazionale di Rete della Conoscenza. “Giù la maschera!” è lo slogan della manifestazione con cui migliaia di studenti stanno reclamando l’attenzione della politica: “dal ministero dell’Istruzione in questi mesi abbiamo ricevuto solo tagli e orecchie da mercante” denuncia Giulia Biazzo, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Studenti. In contemporanea a Milano è partito il corteo “No Salvini day” organizzato dai collettivi studenteschi per protestare contro il ministro dell’Interno: qualche momento di tensione all’altezza di piazza Missori e di piazza Duomo dove sono state bruciate le bandiere di Lega e Movimento 5 Stelle. Centinaia di partecipanti faranno sosta davanti il consolato degli Stati Uniti, per esprimere solidarietà alla carovana di migranti che tra grandi difficoltà sta raggiungendo il confine tra Messico e Usa.

Studenti in piazza, manifestazioni in 70 città italiane