Sul prato o in riva al mare, oggi si festeggia la Giornata internazionale del picnic

18 giugno 2021, ore 11:00

Il 18 giugno si celebra l’International Picnic Day: basta stendere una coperta e condividere cibi gustosi e leggeri con gli amici e la famiglia. Un pranzo o una merenda all’aperto all’insegna del rispetto della natura. L’Inghilterra, addirittura, dedica un’intera settimana al picnic

Il mondo celebra uno dei momenti più magici e di socialità all’aria aperta, il picnic. L’occasione per trascorrere finalmente del tempo su un prato, o su una spiaggia, godendo della natura con altre persone. Quasi un lusso, dopo quello che il mondo ha passato in quest’ultimo anno e mezzo e che ha conquistato ultimamente soprattutto i più giovani.

COSA METTERE NEL CESTINO DEL PICNIC PER ACCONTENTARE TUTTI

Prima regola la praticità: meglio servire pietanze già suddivise e da mangiare con le mani. Prediligere un picnic plastic free con prodotti biodegradabili o meglio ancora riutilizzabili come la ceramica. E poi rispettare la natura,  cercando di non rovinare il prato o di accendere fuochi. La gastronomia italiana suggerisce menù vari e gustosi da mettere nel cestino tra salumi, formaggi, torte salate, pasta fredda. I picnic tematici sono molto di tendenza, se ad esempio il soggetto è “frutta estiva” pensare a bevande e pietanze che contengano ingredienti a tema, come spiedini di frutta, insalate di verdure e frutta di stagione, termos con tisane ad esempio al Mirtillo e Goji, da abbinare a frutta fresca. Il “non plus ultra” abbinare il motivo agli indumenti e al telo o plaid.

LA TRADIZIONE DEL PICNIC, DALL’INGHILTERRA ALLA FRANCIA

L'etimologia deriva, attraverso la voce inglese picnic, dal termine composto piquenique, che in francese abbina piquer (prendere, rubacchiare, spilluzzicare) all'arcaico nique (piccola cosa di poco valore)[. La tradizione è inglese e già nel 1748 nell'Oxford English Dictionary si trova il termine con il significato di colazione /merenda / gita. Ma lo si associa molto alla Francia, al "déjeuner sur l'herbe” come quello dei celebri quadri degli impressionisti francesi, come Edouard Manet o Claude Monet, che si possono ammirare al museo D'Orsay di Parigi.


Sul prato o in riva al mare, oggi si festeggia la Giornata internazionale del picnic

PICNIC A BUCKINGHAM PALACE DA LUGLIO A SETTEMBRE

Per chi non riuscisse a festeggiare oggi l’International Picnic Day e si trovasse dalle parti di Londra, tra luglio e settembre, c’è un nuovo posto dove organizzare un pranzo all’aperto e dove, soprattutto, nessun comune mortale “senza sangue blu” avrebbe mai pensato di poterlo fare: il giardino di Buckingham Palace. Tutti potranno accedere ai giardini privati della regina da soli e in più sarà possibile portare coperte e cestini (o comprare il necessario nelle bancarelle nel parco) per un déjeuner sur l’herbe. I giardini includono più di mille alberi, tra cui un gelso piantato da re Giacomo d’Inghilterra quattro secoli fa e un laghetto un tempo popolato di fenicotteri. Prenotando giorno e orario per tempo, e acquistando un biglietto d’ingresso (16 sterline a persona, circa 18 euro), gruppi selezionati potranno così passeggiare liberamente in uno dei più splendidi giardini privati britannici e forse del mondo intero, facendo se lo desiderano anche una colazione all’aperto nei magnifici prati e sotto gli antichi alberi del parco reale.





Tags: Buckingham Palace, International Picnic Day, Picnic

Share this story: