Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Lampedusa: caso Sea Watch, la nave ha forzato il blocco ed è ferma, da ore, davanti al porto dell'isola in attesa di far sbarcare i migranti, si attendono decisioni delle autorità
- Roma: caso Sea Watch, ira di Salvini contro il comandante della nave, questo è un atto ostile, l'Olanda si faccia carico dei migranti, schierati i carabinieri in banchina
- Roma: governo, ministro Salvini, se il Movimento 5 Stelle continua con i no, trarrò le conseguenze, ma Di Maio è persona seria
- Roma: afa e caldo africano, temperature in aumento, oggi bollino rosso in sei città, appello del ministro Salute Giulia Grillo, al pronto soccorso solo se necessario
- Francia: Notre-Dame, l'incendio dello scorso aprile causato forse da una sigaretta spenta male oppure da un cortocircuito, scartata l'ipotesi dolosa
- Manduria (Ta): anziani torturati da baby gang, altri 9 nuovi arresti, otto sono minorenni, spunta una terza vittima
- Roma: riapre dopo 246 giorni la fermata della metro A di Piazza della Repubblica, resta chiusa, invece, Barberini
- Calcio: i mondiali femminili in Francia, appuntamento su Rtl 102.5, sabato, dalle 15, per Italia-Olanda, chi vince va in semifinale
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
04 gennaio 2019

Tifoso morto, ultrà Napoli indagato per omicidio

Il 25enne guidava l’auto che avrebbe investito Daniele Belardinelli

E' stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario l'ultrà del Napoli di 25 anni che sarebbe stato alla guida della Volvo V40 station wagon, sequestrata ieri, che avrebbe investito Daniele Belardinelli durante gli scontri di Santo Stefano fra i tifosi di Inter e Napoli. Il ragazzo, residente nel capoluogo campano, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario anche a garanzia, come atto dovuto, per poter effettuare tutti gli accertamenti tecnici, anche alla presenza di legali e consulenti difensivi. Secondo l'ipotesi degli inquirenti, il tifoso napoletano era alla guida della Volvo V40 che avrebbe schiacciato l'ultrà del Varese Belardinelli, che era in prima fila nell'agguato degli ultras interisti contro quelli napoletani in via Novara, vicino allo stadio Meazza. In macchina con il giovane c'erano altri tre ultras napoletani. Decisive per arrivare all'individuazione dell'auto e quindi del presunto investitore sono state le analisi delle immagini che hanno ripreso gli scontri e le testimonianze che avrebbero smentito anche il tentativo del giovane di affermare che non era presente quella sera a Milano. Nel frattempo i pubblici ministeri hanno dato il loro assenso alla scarcerazione di Luca De Ros, uno dei quattro ultras finiti in manette dopo l'assalto di Santo Stefano. Ha collaborato con gli inquirenti e si sono attenuate le esigenze cautelari. Nelle prossime ore la decisione del Gip. 

Tifoso morto, ultrà Napoli indagato per omicidio