Tragedia familiare alle porte di Milano, bimba di due anni trovata morta in casa, la madre accusata di omicidio

08 marzo 2021, ore 12:00 , agg. alle 12:56

La bambina trovata morta aveva due anni, la madre ha chiamato l'ex marito: "Nostra figlia non esiste più"; ora la donna è piantonata in ospedale; la tragedia è avvenuta a Cisliano, in provincia di Milano

DRAMMA FAMILIARE

Edith aveva solo due anni. E’ stata trovata senza vita sul letto di casa. Con lei in casa c’era la mamma. Prima di sbilanciarsi, si dovranno attendere i risultati dell’autopsia. Ma gli inquirenti, dopo poche ore di indagini, hanno posto la donna in stato di fermo, per lei una accusa gravissima: omicidio volonrario. A un primo sguardo, sembra di trovarsi all’ennesima tragedia familiare.  Ad occuparsi della vicenda è Roberto Valli, pubblico ministero del tribunale di Pavia, cui spetta la competenze territoriale nonostante la tragedia sia avvenuta in provincia di Milano.


"NOSTRA FIGLIA NON ESISTE PIÙ"

La notte scorsa, verso l’una, un uomo di 44 anni ha ricevuto la telefonata della ex moglie. Poche, agghiaccianti parole: “Nostra figlia non esiste più”. Subito sono stati chiamati i carabinieri, che si sono presentati presso l’abitazione della donna a Cisliano, in provincia di Milano. Non avendo avuto risposta, hanno abbattuto la finestra e hanno fatto irruzione nell’appartamento. Hanno trovato madre e figlia distese sul letto: la bambina di due anni morta, la madre priva di conoscenza, con qualche piccola ferita sui polsi. La donna, italiana di 41 anni, ora viene piantonata dalla polizia in ospedale a Magenta. Secondo i medici non è in gravi condizioni, è risultata negativa ai test tossicologici. La donna non è lucida e non è ancora stata in grado di spiegare quanto possa essere accaduto. Nessun segno di violenza è stato riscontrato sul corpo della piccola, che potrebbe essere stata soffocata. Ma – come si diceva- per conoscere la natura del decesso si dovrà attendere l’autopsia.



Tragedia familiare alle porte di Milano, bimba di due anni trovata morta in casa, la madre accusata di omicidio

INDAGINI A TUTTO CAMPO

La tragedia è avvenuta in una elegante e moderna palazzina di tre piani: siamo in via Mameli a Cisliano, paese da cinquemila abitanti nella cintura ovest della provincia di Milano, tra Corsico e Magenta. Madre e figlia da qualche tempo vivevano lì da sole, da quando il rapporto coniugale era entrato in crisi ed erano iniziate le procedure per la separazione. La madre della piccola aveva già un altro matrimonio fallito alle spalle, da quella unione erano nati due gemelli, che però vivono con il padre. La donna al momento non è in grado di collaborare alle indagini, gli inquirenti sperano di poter ascoltare la sua versione dei fatti. E nel frattempo stanno cercando di verificare se in passato, anche recente, avesse avuto problemi di depressione. Nel frattempo però la madre è in stato di fermo, con l'accusa di aver ucciso la sua piccola. 

Tags: BAMBINA, CISLIAGO, INDAGINI, MADRE, TRAGEDIA FAMILIARE

Share this story: