Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Londra: Brexit, Theresa May ottiene la fiducia del Parlamento, respinta la la mozione contro il governo presentata dal leader laburista Corbyn, 325 no, contro 306 sì
- Londra: Brexit, il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn attacca il governo, May ha fallito, ogni altro premier si sarebbe dimesso
- Roma: tensioni nella maggioranza su reddito di cittadinanza e quota 100, oggi il Consiglio dei Ministri, prima vertice con Conte, Di Maio e Salvini
- Gavardo (Bs): uomo di origini italiane sequestrato da uno straniero, ricerche in corso, il rapitore sarebbero straniero e armato
- Arezzo: crepe lungo i piloni di cemento, chiuso il cavalcavia Puleto sulla superstrada E45, rischia di crollare, la procura dispone il sequestro
- Bologna: 30 persone arrestate nell'ambito di un operazione contro due cartelli di imprese funebri che avevano monopolizzato i servizi funerari, 43 perquisizioni
- Calcio: la Juventus vince la Supercoppa italiana grazie alla vittoria per 1-0 contro il Milan, gol partita di Cristiano Ronaldo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 gennaio 2019

Trovati 17 scheletri decapitati risalenti all'epoca romana

Secondo quanto emerge dalle prime ricerche non si tratta di esecuzioni ma di un misterioso rito funebre, i corpi hanno la testa posizionata tra le gambe

Nel sito archeologicco di Great Whelnetham, vicino a Bury St. Edmunds nel Suffolk, in Inghilterra, è emerso un cimitero di epoca romana risalente al IV secolo con 17 scheletri decapitati perfettamente conservati e con la testa posizionata tra le gambe. A scoprirlo un team di scienziati della Archaeological Solutions, coinvolti negli scavi di un nuovo centro residenziale che sorgerà nella cittadina britannica. Quello che risulta dagli esperti però, è che i resti non sono il risultato di esecuzioni. "Sembra piuttosto essere un accurato rito funebre", afferma il professor Andrew Peachey , che ha guidato la ricerca, "che può essere associato a un gruppo particolare all'interno della popolazione locale, forse un culto o una pratica che è venuto con un gruppo che si è trasferito in questa zona". "Le incisioni attraverso il collo erano post mortem", prosegue, "e sono state fatte ordinatamente proprio dietro la mascella. Un'esecuzione taglierebbe più in basso attraverso il collo e con forza violenta, e questo non è presente da nessuna parte".

Trovati 17 scheletri decapitati risalenti all'epoca romana