Tutte le gare di questa settima giornata di Serie A: si riscende in campo tra conferme e voglia di riscatto

16 settembre 2022, ore 16:13
di Antonio Sica

Tra riconferme e voglia di riscatto è tutto pronto per la settima giornata di Serie A. Si torna in campo prima della sosta nazionali e sono ben cinque le squadre a non aver mai portato a casa il punteggio pieno in questa prima parte di campionato. Nessuna vittoria fino ad ora per Cremonese, Empoli, Lecce, Monza e Sampdoria.

SALERNITANA – LECCE

Si parte questa sera alle 20:45 dallo Stadio Arechi con Salernitana – Lecce, due squadre che negli ultimi 90 minuti sono state unite da simile destino: un pareggio e tante polemiche. Una sfida di lunga tradizione ma che non aveva mai visto luce in massima serie. Da una parte gli uomini di Nicola sono chiamati a confermare le buone prestazioni dimostrate in questo avvio di torneo, anche per provare a comprendere che ruolo possono interpretare in questa nuova stagione che al momento non ha nulla in comune con quella dello scorso anno. Dall’altra parte i pugliesi sono a caccia dei primi tre punti da neopromossa con mister Baroni che è alla ricerca di maggiore feeling con il gol.

BOLOGNA – EMPOLI

Domani, invece, si riparte alle 15:00 con il Bologna del nuovo arrivato Thiago Motta che prova già a rivoluzionare la compagine rossoblu con un nuovo modulo e nuovi interpreti, cercando così la seconda vittoria consecutiva contro l’Empoli di Zanetti, ancora all’asciutto sul fronte dei tre punti. I toscani reduci da quattro pareggi e due sconfitte dovranno riuscire ad arginare la furia di Arnautovic, che ha già collezionato sei gol in sei partite.

SPEZIA – SAMPDORIA

Sempre domani alle 18:00 lo Spezia ospita la Sampdoria di Giampaolo: è derby ligure al Picco. Gotti è reduce dalla sconfitta di misura al Maradona contro il Napoli, come i blucerchiati nello scorso match si sono arresi all’undici di Pioli. Unica punta per la Samp sarà Ciccio Caputo a caccia del secondo gol stagionale per trascinare i suoi che con soli due punti in sei giornate hanno eguagliato il record negativo della stagione 2013/14.

TORINO – SASSUOLO

A chiudere il sabato alle 20:45 c’è Torino – Sassuolo, gara che segna il ritorno di Ivan Juric in panchina, il tecnico granata aveva saltato le ultime due partite per motivi di salute. Così, i granata vogliono omaggiare il ritorno del loro allenatore mentre i neroverdi vogliono tornare ad ingranare la giusta marcia dopo quattro partite consecutive senza vittorie, Dionisi chiede riscatto.

UDINESE – INTER

Continua anche di domenica la settima giornata del massimo campionato italiano. Alle 12:30 apre la giornata Udinese – Inter. La squadra di Sottil viene da quattro vittorie consecutive, non è fiaccata dall'impegno nelle coppe europee e in classifica precede l'Inter di un punto. E se vogliamo dirla tutta, giocherà anche tra le mura amiche. Potrebbe essere una vera e propria trappola per Simone Inzaghi che, nonostante la vittoria con il Viktoria Plzen, perde pezzi importanti: dopo Lukaku si ferma anche Calhanoglu.

FIORENTINA – VERONA

Di rientro da Istanbul, la Fiorentina ospita il Verona. I Viola tornano con le ossa rotte dopo la gara con il İstanbul Başakşehir e devono fare i conti con una vittoria che non arriva in serie A dalla prima giornata. Dall’altra parte dopo la Lazio, Cioffi prepara un'altra trasferta ostica e mette nel mirino il quarto risultato utile di questo campionato.

MONZA – JUVENTUS

Sfida delicata all'U-Power Stadium. Subito una prova da cinque stelle per Palladino che esordirà contro la Juventus. Vietato sbagliare per il suo Monza che ha raccolto solo un punto in sei partite. Nonostante si tratti di un potenziale testa – coda, il risultato è tutt’altro che scontato: la Juventus è in piena crisi, disorientata dal ko in Champions contro il Benfica, preceduto dalla folle serata contro la Salernitana.

CREMONESE – LAZIO

A chiudere gli appuntamenti delle 15:00 di domenica c’è Cremonese – Lazio. Poteva essere una partita semplice per Sarri ma quando subisci una roboante sconfitta per 5-1 dal Midtjylland nulla è più scontato. La Cremonese, dal canto suo, è già reduce dall'ottimo pareggio in trasferta contro l'Atalanta, cerca invece la sua prima vittoria in questa Serie A.

ROMA – ATALANTA

Dalle 18:00 solo sfide di alta classifica. L’Atalanta nonostante il mezzo passo falso con la Cremonese si presenta all’Olimpico da capolista, anche se a dividere Gasperini da José Mourinho c’è solo un punto. La Roma dalla sua può vantare entusiasmo per la vittoria ritrovata sia con l’Empoli che in Europa. Quello che preoccupa è sicuramente la tenuta mentale e fisica, visti gli impegni così ravvicinati.

MILAN – NAPOLI

Appuntamento imperdibile domenica alle 20:45. In coda alla settima giornata di Serie A c’è senza dubbio la partita più attesa della settimana: Milan – Napoli. Il match di San Siro non deciderà le sorti del campionato ma sicuramente traccerà un profilo importante per la corsa scudetto per le due squadre più in forma di questa prima fase del torneo. Peserà l’assenza da una parte e dall’altra di Leao e Osimhen ma ci si aspetta comunque grande spettacolo.

Tutte le gare di questa settima giornata di Serie A: si riscende in campo tra conferme e voglia di riscatto
Tags: Calcio, campionato , Serie A

Share this story: