Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Catania: rifiuti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius e 24 indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Roma: in corso la demolizione di otto ville abusive del clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, un bel segnale
- Roma: Decreto Legge sicurezza, Salvini, serve al Paese e passerà entro il 3 dicembre o salterà tutto, sulla manovra sono tranquillo
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato da quattro coetanei in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con fili elettrici
- Crotone: una tromba d'aria ha investito un treno locale a Roccabernarda, finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri
- Usa: sparatoria a Chicago, un uomo uccide la fidanzata, morti anche un agente di polizia e un'infermiera, ammazzato l'aggressore
- Usa: incendi in California, sale a 79 il bilancio delle vittime, trovati i resti di altre due persone, sono ancora oltre 700 i dispersi
- Calcio: questa sera alle 20.45, a Genk, in Belgio, l'amichevole tra Italia e Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 ottobre 2018

Uccise trans con penna-pistola, arrestato netturbino

E' accaduto a Cinisello Balsamo in provincia di Milano, dopo l'omicidio ha rapinato e sparato al titolare di un bar

Penna pistola in tasca, potenziata e silenziata, ha fatto salire un transessuale di 42 anni in auto e, una volta nella sua casa di Cinisello Balsamo (Milano), lo ha ucciso con un colpo alla schiena, dopo aver messo a soqquadro l'abitazione per rapinarlo. Poi insieme ad un complice e con una parrucca in testa, e' entrato nel bar di proprieta' di un 35enne cinese a Segrate (Milano) e ha tentato di farsi consegnare l'incasso. Quando questi ha reagito ferendolo con una coltellata, gli ha sparato contro quattro colpi alla schiena con la stessa arma. Il tutto in meno di 24 ore. Di questo e' accusato Giovanni Amato, netturbino di 43 anni con precedenti per droga, colpito stamane da un'ordinanza di custodia cautelare per omicidio aggravato e detenzione illecita di arma da fuoco, a seguito delle indagini dei carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano) e firmata dal Gip di Monza. Secondo gli inquirenti, e' lui che ha freddato Juan Carlos Gutierrez Cardenas, transessuale di 42 anni, trovato morto dal suo coinquilino nella loro abitazione di Cinisello Balsamo, lo scorso 4 febbraio. Amato ha ricevuto il provvedimento nella sua cella di San Vittore (Milano), dove e' rinchiuso per aver cercato di uccidere anche il titolare del bar Fuel di Segrate, sparandogli alla schiena, a una manciata di ore dal delitto, il 5 febbraio. A quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Sesto San Giovanni, la notte del 4 febbraio Cardenas e' salito su una Fiat Punto intorno all'una, al confine tra Milano e Cinisello Balsamo. Poi ha inviato un messaggio al suo coinquilino, avvisandolo che sarebbe rientrato a casa con un cliente. Quella stessa Fiat Punto e' stata immortalata dalle telecamere di videosorveglianza della zona mentre si allontanava da casa della vittima, poco dopo l'una e trenta. 

Uccise trans con penna-pistola, arrestato netturbino