Ucraina, elicottero del governo precipita su un asilo, morti tre bambini, tra le vittime anche il ministro dell'interno

18 gennaio 2023, ore 10:46 , agg. alle 13:58

Un elicottero con a bordo membri del governo è precipitato a Brovary, vicino a Kiev. Il velivolo ha colpito un asilo; i morti accertati sono 18, tra loro anche 3 bambini; tra le vittime anche il ministro dell'interno ucraino

BAMBINI, VITTIME INNOCENTI

Una tragedia nella tragedia: ci sono un paese invaso da quasi un anno e trascinato in guerra, un elicottero che non soltanto precipita ma cadendo colpisce un asilo. Le prime immagini dal luogo della tragedia mostrano le fiamme che hanno avvolto quel che resta della struttura scolastica, a fuoco anche il giardino. La dinamica dei fatti è ancora incerta: quel che è sicuro è che un elicottero è precipitato su un edificio scolastico, siamo a Brovary, una cittadina a una ventina di chilometri dalla capitale Kiev. Sul velivolo viaggiavano membri del governo, tra le vittime figura anche il ministro dell’interno ucraino Denis Monastyrsky, oltre al suo vice Eugene Yenin e al segretario di stato Yurii Lubkovich. In totale i morti accertati sono diciotto. Nove erano a bordo dell’elicottero, gli altri erano a terra, tra le vittime ci sono anche tre bambini. Si contano anche 22 feriti, tra loro ci sono 10 piccoli, sono stati portati in ospedale, alcuni sono in gravi condizioni.

INCIDENTE O ATTENTATO?

Al momento non si conoscono le cause dell’incidente. Ammesso che di incidente si tratti. L’elicottero caduto era dei servizi di emergenza, per ora non si può escludere che sia stato abbattuto. Verrà avviata una inchiesta. Al momento dello schianto la zona era avvolta nella nebbia, le condizioni meteo non erano certo favorevoli. Alcuni testimoni oculari hanno riferito di aver visto il velivolo esplodere in volo per poi schiantasi al suolo. Ignote le cause dell'esplosione. Il capo della polizia ucraina ha confermato che nella tragedia sono morti anche esponenti del governo. Una "tragedia": così Anton Gerashchenko, consigliere del ministero dell'Interno ucraino, ha definito la schianto di un elicottero avvenuto a Brovary, vicino Kiev. "I miei colleghi, i miei amici. Che perdita tragica. Le più sentite condoglianze alle loro famiglie", ha aggiunto il consigliere su Twitter. Denys Monastyrsky, il ministro degli Interni morto oggi, aveva 42 anni. Laureato in giurisprudenza, aveva intrapreso la carriera da avvocato. Nel 2019 era entrato in politica, inserito nella squadra del presidente Zelensky, che tra l’altro gli aveva affidato la riforma delle forze dell’ordine. Dal 2021 era ministro degli interni.


Ucraina, elicottero del governo precipita su un asilo, morti tre bambini, tra le vittime anche il ministro dell'interno

IL DOLORE DEL PAPA

La tragedia di oggi è ancora più grave perché coinvolge anche i bambini. Tre sono morti, altri lottano per sopravvivere in ospedale, altri ancora si porteranno dietro un forte trauma, come se non bastasse la guerra. Il vescovo di Kiev proprio questa mattina ha comunicato che dopo l’invasione russa in meno di un anno sono deceduti 455 bimbi, ma di più di 300 si sono perse le tracce. Prima della notizia dell’elicottero precipitato sull’asilo, il Papa era tornato a far sentire la sua voce: “Per favore, non dimentichiamo di pregare per la martoriata Ucraina, tanto bisognosa di vicinanza, di conforto e soprattutto di pace. Sabato scorso un nuovo attacco missilistico ha causato molte vittime civili, tra cui bambini. Faccio mio il dolore straziante dei familiari. Le immagini e le testimonianze di questo tragico episodio sono un forte appello a tutte le coscienze. Non si può rimanere indifferenti!". E oggi un’altra tragedia.


Tags: asilo, bambini, elicottero, ucraina

Share this story: