Ucraina, truppe russe marciano verso Kiev con l'obiettivo di rovesciare il governo

25 febbraio 2022, ore 06:15 , agg. alle 06:59

Bombardamenti nella notte sulla capitale. Oggi vertice Nato. Pesanti sanzioni contro Mosca

Carri armati russi, entrati in Ucraina attraverso la Bielorussia, sono a circa 30 km da Kiev. Altri mezzi meccanizzati provenienti dalla Russia, un po’ più lontani, stanno convergendo sulla capitale, con l’obiettivo di accerchiarla, per poi rovesciare il governo di Kiev. Io resto qui, ha detto il presidente Zelensky. Mentre le forze ucraine stanno tentando di difendere i porti nel sud del Paese, il Nord è sotto assedio con le principali città circondate. Militari di Mosca hanno già installato dei posti di blocco sull'autostrada Kiev-Sumy, che collega la capitale con la regione settentrionale. Lo staff della centrale nucleare di Chernobyl sarebbe stato sequestrato dalle truppe russe.


Bombardamenti su Kiev

Nella notte bombardamenti con missili balistici e da crociera hanno colpito il centro di Kiev. Un aereo russo, presumibilmente un drone, è stato abbattuto dalle forze ucraine. Dei rottami sono caduti nella periferia su due edifici residenziali, con un conseguente incendio. Vi sarebbero almeno un morto e tre feriti. Nell’invasione le forse russe avrebbero già perso 800 uomini e almeno 137 militari ucraini sono morti, secondo fonti di Kiev. In 24 ore lanciati da Mosca oltre 160 missili in tutto il territorio.


Sanzioni per Mosca

L'Unione Europea ha varato un pacchetto di sanzioni che impongono massicce e severe conseguenze per la Russia: dal settore finanziario all'energia, dai trasporti all'export. Misure economiche pesanti sono state annunciate ieri sera anche dal presidente Biden. Oggi pomeriggio riunione straordinaria del Consiglio Affari esteri dell’Unione Europea per il via libera al pacchetto di sanzioni.  Sempre oggi il presidente Biden parteciperà a un summit virtuale straordinario coi leader dei paesi Nato per fare il punto della situazione. Gelo tra Washington e Mosca. La Casa Bianca ha confermato la completa rottura delle relazioni bilaterali  con la Russia.


Giù le borse dopo l'invasione

La guerra della Russia in Ucraina costa cara alle borse europee, che ieri hanno segnato perdite tra il 3 e il 4%. Chiusura in rialzo per Wall Street. Stamani apertura positiva per i mercati asiatici. Volano le quotazioni del gas, con una crescita oltre il 50%. In rialzo più cauto petrolio e grano. Oggi riunione dei ministri Ecofin a Parigi.



Ucraina, truppe russe marciano verso Kiev con l'obiettivo di rovesciare il governo
Tags: Biden, guerra, Russia, Nato, Putin, Ucraina

Share this story: