Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata per chiarimenti l'ambasciatrice italiana
- Svizzera: allarme Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri prima di una testimonianza sulla morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Lecce: famiglia schiava di internet, madre padre e figlio di 15 anni segregati in casa da due anni e mezzo, sempre davanti al computer
- Vicenza: neonata di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme all'opposizione
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: posticipi Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
21 dicembre 2018

Usa, lascia il segretario alla Difesa Jim Mattis

La decisione è stata presa dopo i contrasti con il presidente americano Trump per il ritiro delle truppe da Siria e Afghanistan

Con una lettera inviata al presidente americano Trump, il segretario alla difesa, Jim Mattis, ha annunciato le sue dimissioni a fine febbraio: "Poiché lei ha il diritto di avere un Segretario alla Difesa le cui visioni siano meglio allineate con le vostre su queste e altre materie, credo che per me sia giusto lasciare", si legge nel testo. La decisione era nell'aria negli ultimi mesi e sarebbe collegata ai numerosi contrasti con la Casa Bianca. La scelta di fare un passo indietro però è diventata inevitabile con l'annunciato ritiro delle truppe americane da Siria e Afghanistan. Mattis in più occasioni in passato aveva manifestato i suoi dubbi anche sugli attacchi di Trump agli alleati della Nato. Le dimissioni sono state accolte con preoccupazione dal Congresso. Il Tycoon ha scelto invece Twitter per annunciare la scelta del Capo del Pentagono e per assicurare che presto sarà nominato il suo successore.

Usa, lascia il segretario alla Difesa Jim Mattis