Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roccabernarda (Kr): tromba d'aria investe un treno locale, vetri dei finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri del convoglio
- Caserta: maltempo, pezzo di capitello cade dalla facciata sud della Reggia, era stato restaurato solo due anni fa
- Catania: rifiuti infetti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius, 24 indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Libia: denuncia Ong Mediterranea, forze libiche hanno fatto irruzione sulla nave Nivin, bloccata a Misurata, violenze sui migranti, accusati di pirateria
- Roma: via libera alla demolizione di otto ville abusive di presunti appartenenti al clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, è un bel segnale
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con alcuni fili elettrici e poi picchiato, il legale, legale, gli aggressori sono ragazzi delle medie
- Calcio: Belgio, a Genk, alle 20.45 l'amichevole Italia-Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
15 ottobre 2018

Veneto, libri ai bimbi immigrati solo con il certificato

Un nuovo caso Lodi in Veneto, la nuova polemica riguarda il regolamento per il buono libri erogato dalla Regione

Un nuovo "caso Lodi" in Veneto o una semplice applicazione di una legge del governo D'Alema. La nuova polemica riguarda il regolamento per il "buono libri", un contributo che la Regione eroga tramite i Comuni a rimborso parziale dell'acquisto dei libri scolastici a Venezia. Per i cittadini extracomunitari, oltre all'Isee, il regolamento veneto richiede una certificazione relativa all'eventuale possesso di beni immobili o patrimoni nel Paese di origine. Esattamente come per Lodi per accedere alla mensa. Per alcuni di essi, che hanno stretto accordi specifici con lo Stato italiano, basterebbe l'autocertificazione, per altri è necessaria una dichiarazione giurata presso le strutture consolari o diplomatiche.

Veneto, libri ai bimbi immigrati solo con il certificato