Venezia, in mostra i disegni di Pietro Pacciani

 15 settembre 2019 | Mostro di Firenze, Pacciani, Pietro Pacciani, Venezia

L'uomo era coinvolto nelle indagini sul mostro di Firenze

Al via dal prossimo venti di settembre a Venezia un'esposizione con i disegni realizzati da Pietro Pacciani, l'uomo che si presume essere stato "il mostro di Firenze", durante il suo periodo di detenzione. La rassegna sarà intitolata "One solo show" e metterà in mostra per la prima volta i disegni di Pacciani finiti in una collezione privata. Si tratta per lo più di animali e scene agresti realizzate con tratto incerto e infantile, ma c'è anche un autoritratto con la scritta "povero Cristo", scelto come manifesto della rassegna. Tra le tavole figura anche il ritratto di suor Elisabetta, la sua assistente spirituale quando era in carcere. Le tavole originali non sono in vendita, ma ne sono state realizzate 150 copie che saranno vendute. Pacciani - morto in carcere nel 1998 in attesa di un nuovo processo dopo l'addebito a suo carico di sette duplici omicidi  - disegnava molto in prigione, ma quasi tutto il materiale, in genere a sfondo sessuale, è stato sequestrato dalla magistratura. Alcuni disegni, invece, sono stati donati dallo stesso Pacciani a Davide Cannella, un criminologo che assisteva il collegio difensivo del contadino toscano. Queste tavole - che hanno il vincolo dell'invendibilità - saranno al centro della piccola rassegna il cui ricavato sarebbe già destinato, per volontà dello stesso Pacciani, all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Ma dall'ospedale cadono dalle nuvole: "Il Meyer non è a conoscenza di questa iniziativa e tutte le iniziative di raccolta fondi ad esso dedicate devono essere preventivamente autorizzate", precisano dall'ufficio stampa.

Venezia, in mostra i disegni di Pietro Pacciani

Share this story: