Violenza sulle donne, Mattarella, emergenza pubblica

25 novembre 2019, ore 21:00 , agg. alle 21:11

Nella Giornata internazionale contro i femminicidi scende in campo il Capo dello Stato. Nel frattempo Pd e 5s lavorano ad un nuovo patto di governo

Si sono svolte iniziative in tutta Italia contro la violenza alle donne. La stessa Farnesina ha aderito a numerose campagne internazionali. E sono scesi in campo pure in campo il presidente Sergio Mattarella, che ha parlato di "un'emergenza pubblica", e il premier Giuseppe Conte, che ha invitato tutti a lavorare "per una svolta culturale, che parta dai giovani". A Montecitorio da oggi una "panchina rossa" per ricordare le donne vittime di violenza. Ed è pronto il decreto per lo sblocco dei fondi per gli orfani di femminicidio. Il testo, firmato dal ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, è stato inviato al Consiglio di Stato per il parere di rito. Intanto più che un nuovo patto, quello che si prepara fra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle sembra un tagliando al programma di governo, con molti temi che saranno inseriti 'ex novo' ed altri che andranno definiti nei particolari. Fonti parlamentari dei due partiti, in ogni caso, concordano su un punto: l'obiettivo è quello di dare un orizzonte ampio all’esecutivo Conte II che, specie nell'ultimo mese, ha vissuto più di una fibrillazione.
Violenza sulle donne, Mattarella, emergenza pubblica

Share this story: