Von der Leyen, Kiev sulla strada giusta per l'Europa. Zelensky chiede più armi e altre sanzioni

11 giugno 2022, ore 17:38

Visita a Kiev non annunciata della presidente della commissione europea, la seconda dall’inizio della guerra. Sul campo intanto feroci combattimenti nel Donbass

Kiev è sulla strada giusta per l'Europa. Nella dichiarazione congiunta con Volodymy Zelensky la presidente della Commissione Ursula von der Leyen sottolinea che l’Ucraina era già sul giusto binario prima della guerra, ma anche che ci sono ancora riforme da fare sul campo della corruzione e in campo amministrativo per attrarre gli investitori. Siamo al momento decisivo dice il leader di Kiev, attendiamo il sì dell’Europa. Zelensky accusa la Russia di voler dividere e indebolire il Vecchio continente e davanti a una guerra che continua torna alla carica chiedendo all’Ue un settimo pacchetto di sanzioni che colpiscano le banche russe, senza distinzioni e in particolare la Gazprombank. Von der Leyen ha assicurato la messa a punto di una road map per la ricostruzione dell’Ucraina.

GOVERNATORE DONETSK, SENZA CORRENTE DISTRETTI BAKHMUT E KRAMATORKS

"A causa delle azioni belliche sono rimasti senza corrente i distretti di Bakhmut e Kramatorsk, oltre a tutte le più grandi città che si trovano nella regione non occupata". Lo ha comunicato Pavlo Kyrylenko, governatore della regione di Donetsk. Intanto il governatore della regione di Luhansk, Serhiy Haidai, assicura che è ancora sotto il controllo ucraino l'impianto chimico Azot di Severodonetsk, nell'Ucraina orientale, all'interno del quale sono rifugiati centinaia di civili.

VON DER LEYEN VISITA SOLDATI IN OSPEDALE, UE AL LORO FIANCO

"Ho fatto visita ai soldati ricoverati in un ospedale a Kiev. Nonostante le ferite il loro spirito è integro. La loro determinazione intatta. Sono tempi duri per l'Ucraina. L'Europa è al vostro fianco". Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, in visita a Kiev dove, dopo un lungo incontro con Volodymyr Zelensky si è recata in una struttura ospedaliera cittadina.

ONU, 7,3 MILIONI DI UCRAINI SONO FUGGITI DALLA GUERRA

Sono 7,3 milioni gli ucraini fuggiti all'estero a seguito della guerra, più della metà di loro si trovano in Polonia. Sono i dati aggiornati dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Gli sfollati interni sono più di 7 milioni. Prima dell'invasione russa l'Ucraina contava 37 milioni di abitanti.

Von der Leyen, Kiev sulla strada giusta per l'Europa. Zelensky chiede più armi e altre sanzioni

TRUPPE RUSSE DISTRIBUISCONO PASSAPORTI A ZAPORIZHIA

Le autorità della città di Kherson, occupata dalle truppe russe nell'Ucraina meridionale, hanno distribuito per la prima volta passaporti russi ai residenti locali. L'agenzia russa Tass ha precisato che 23 residenti di Kherson hanno ricevuto un passaporto russo durante una cerimonia con una "procedura semplificata" facilitata da un decreto del presidente Putin. "Tutti i nostri residenti di Kherson vogliono ottenere un passaporto e la cittadinanza (russa) il prima possibile", ha detto il filo-russo dell'amministrazione regionale Vladimir Saldo. "Inizia una nuova era per noi", ha aggiunto.

Tags: Russia, Ucraina, Ursula von der Leyen, Volodymyr Zelensky

Share this story: