Wimbledon, Fognini eliminato, dà in escandescenze

 06 luglio 2019

L'azzurro è stato battuto in tre set dallo statunitense Tennys Sandgren e se l'è presa con gli organizzatori del torneo per la scelta del campo

Si conclude al terzo turno l'avventura di Fabio Fognini a Wimbledon, terza prova stagionale del Grande Slam in corso di svolgimento a Londra sui campi in erba dell'All England lawn tennis and croquet club. Il ligure, numero 10 del mondo e 12 del seeding, si arrende allo statunitense Tennys Sandgren, numero 94 del ranking Atp, con il punteggio di 6-3, 7-6 (14-12), 6-3, in due ore e 27 minuti.
Il match, che ha negato l'obiettivo degli ottavi a Fognini, è stato macchiato da frasi poco signorili del tennista ligure contro gli organizzatori del torneo, rei di avergli assegnato il campo 14, a lato del centrale. "Ma è giusto giocare qua? Maledetti inglesi, maledetti", si lamenta Fabio Fognini durante la sfida con Sandgren, "scoppiasse una bomba su 'sto circolo, guarda". 
Le reazioni degli utenti sul web, sono unanimi e chiedono pene severe per il tennista, marito di Flavia Pennetta. "Ormai ha più di 30 anni, dovrebbe essere maturato e invece...", si legge tra i commenti al tweet di Ben Rothenberg, giornalista freelance che collabora per il New York Times. "Nel 2019 certe frasi sono inaccettabili, servirebbero sanzioni dure contro certi comportamenti".
Wimbledon, Fognini eliminato, dà in escandescenze
"In campo un agonista molte voltesbaglia", ha detto Fognini nel post match ai giornalisti, "si è frustrati, ed io lo ero perché non stavo giocandocome volevo. Se si è offeso qualcuno chiedo scusa, ma è tuttoqui".

Share this story: