Il dottor Marco Morganti a RTL 102.5

In collegamento in Non Stop News

Il dottor Marco Morganti a RTL 102.5 - In collegamento in Non Stop News

Il dottor Marco Morganti, responsabile di Impact Intesa Sanpaolo, è intervenuto per spiegare cosa significa essere una “ Banca d’impatto”. Vuol dire essere una banca che fa uno sforzo di cui c’è molto bisogno nella società cioè di fare credito oggi, considerando quello che una persona sarà domani. Se per esempio uno studente universitario si reca in filiale per avere un credito, gli viene chiesta la prova del suo reddito o del suo patrimonio. Se questa consistenza non c’è e neppure un garante, il ragazzo non può accedere al credito. Il paradosso è che un domani, quando sarà professionista, le banche saranno ben contente di servirlo. Allora bisogna guardare quel ragazzo non per quello che è oggi ma per quello che sarà domani. Questo è il credito di impatto.

Per il terzo settore, che noi cerchiamo di sostenere, da 13 anni abbiamo creato un’unità specializzata che si dedica soltanto all’economia sociale, ed è l’unica banca che lavora esclusivamente su questo. Questa realtà è composta da 450 professionisti  particolarmente qualificati su tutto il territorio,. La prima difficoltà che si incontra nel dialogo tra banca e soggetti del terzo settore è intorno ai valori. Da una parte la banca guarda la consistenza e la capacità economica, mentre dall’altra parte si cerca l’ammissione. Per ridurre questa distanza, i nostri uomini, che vengono tutti dal volontariato, intervengono.

Sull’operazione sull’offerta Ubi Banca, noi immaginiamo soltanto il meglio, perché nella ranking nazionale, Intesa Sanpaolo è la prima banca e Ubi la quarta, mentre nell’economia sociale noi siamo primi e Ubi è seconda, quindi ne uscirebbe un aggregato molto importante con una grande responsabilità verso un settore strategico che è sempre stato considerato dalle banche l’ultimo venuto.


All’interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Fulvio Giuliani e Pierluigi Diaco

Marco Morganti: cosa significa essere una “Banca d’impatto”.

Condividi questo evento: