Nils Hartmann a RTL 102.5

In collegamento in Non Stop News

Pochi giorni ancora e ripartirà la 14esima edizione di X-Factor su Sky Uno. Una stagione particolare per la musica e gli artisti che da un lato hanno voglia di ripartire dall’altro devono fare i conti con le restrizioni anti covid. Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky Italia, racconta in anteprima: “In questa prima fase delle audition non ci sarà il pubblico a sostenere i concorrenti, per i live è previsto ma in numero ridotto, per consentire il distanziamento e il rispetto delle norme di prevenzione”: E quindi come si è svolto il lavoro della redazione che ha dovuto scegliere i concorrenti? “Il lavoro è iniziato a marzo” ha detto Nils Hartmann “cercando sui social o comunque nel web aspiranti cantanti, oppure visionando i filmati che i ragazzi avevano inviato. Poi un collegamento video su zoom  per conoscerli. E qui si sono raccontati, in molti chiusi nelle loro camere hanno scritto canzoni, fatto musica”. Quest’anno un nuovo studio per le audition: “E’ molto industrial, molto urban: non ci sarà il palco, i concorrenti si esibiranno sul pavimento ricoperto da cemento” dice Hartmann “è cambiata anche la forma del bancone che accoglierà i 4 giudici: non più lineare ma a forma di X. Devo ammettere che il regista Luigi Antonini, lo stesso della serata finale del Power Hits Estate e il direttore della fotografia hanno fatto un grande lavoro”. E sui nuovi giudici?: “Ci spiace aver perso Mara Maionchi, ma sta per ripartire Italia’s Got Talent e lei sarà già impegnata lì. Manuel Agnelli è un gradito ritorno, così come quello di Mika che sembra sempre un lord, un signorino ma non le manda a dire. Lo stesso dicasi per Emma, che teneva tantissimo a X-Factor e porterà la sua emotività nello show. Una vera scommessa, anche se siamo sicuri del suo talento, è Hell Raton, rapper produttore mezzo sardo e mezzo ecuadoregno”. Sulla collaborazione con RTL 102,5 Nils Hartmann esprime la sua soddisfazione: “Il pubblico che è magari in macchina può iniziare a seguire X-Factor in radio, una volta tornato a casa lo può seguire in tv. O magari in on demand”. 

Condividi questo evento: