La cura con il plasma, gli amori del lockdown, le prime pagine dei quotidiani

Nell'appuntamento di oggi dell’Opinione di Davide Giacalone abbiamo parlato dell’Italia e gli immigrati: a Lampedusa arrivano i militari e Malta e Italia lasciano un barcone in difficoltà alla Guardia Costiera Libica. Di Maio dichiara: “Dobbiamo tutelare la salute pubblica”; per Carlo Bonomi presidente di Confindustria il Governo è fermo alla fase 1, serve una riforma del lavoro; Ritorno in classe a settembre, test e medico a scuola ma è rebus aule e docenti. Il ministro dell’Istruzioni Azzolina dice: “Basta fake news”; In prima sul Corriere della Sera un articolo di Enrico Galletti, conduttore di Non Stop News, su una bella storia dal titolo “La laurea accanto alla sorella malata”; Assolti Cappato e Welby per aver aiutato Davide Trentini, malato di sclerosi multipla, ad andarsene nel 2017 col suicidio assistito in Svizzera.

“Facciamo risorgere Abele (fratellanza)” è la frase che ci ha regalato oggi di Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus.

Marco Erba, insegnante, ci ha parlato del suo libro "Ci baciamo a settembre - Diario sentimentale dal tempo senza scuola" (edito da Rizzoli), in cui ha raccontato le storie d'amore e di distanza degli studenti di ogni età durante il lockdown. E' partito dalla storia tenera che racconta l'incontro di due adolescenti dopo settimane di distanziamento. Ci sono anche però - ha aggiunto il professore - le coppie che sono sciolte durante il lockdown.

Il dottor Giuseppe De Donno, pneumologo pioniere della terapia con il plasma contro il Covid 19, è intervenuto in Non Stop News su RTL 102.5 parlando del futuro di questa sperimentazione.
De Donno ci ha illustrato i risultati della ricerca, realizzata in collaborazione con i colleghi del Policlinico San Matteo di Pavia e pubblicato sulla rivista scientifica ‘Ematologiaca’. “Il plasma nel paziente convalescente può dare una riduzione della mortalità di circa il 10 % in valore assoluto, riduzione della degenza media, della ventilazione meccanica, e il miglioramento dello stato infiammatorio”: ci ha raccontato.
Risultati buoni arrivano anche da alcune realtà all'estero, dove la plasma terapia è stata adottata come strategia di prima linea contro il coronavirus.
Sullo stato attuale della pandemia, il dottor De Donno ha invitato alla massima cautela. “Io ho vissuto tre mesi terribili, tre mesi chiuso in ospedale vedendo gente soffrire e morire, sono terrorizzato che questo si possa ripetere” ci ha detto lo pneumologo di Mantova, raccomandando: “un mimino di attenzione occorre tenerla e non si può negare che tutto questo sia successo, penso però che questo Paese abbia bisogno di ripartire”.

Non Stop News è condotto da Enrico Galletti, Luigi Santarelli e Giusi Legrenzi.