Lo strano caso di Novak Djokovic, Raffaele Morelli e l’esaltazione della seduzione al femminile, il rebus del Bonus Vacanze.

Linea Diretta: gli umori dell’Italia che si sveglia,abbiamo parlato di vacanze in Italia con i nostri ascoltatori.

Per la rubrica “L’opinione di Davide Giacalone”, i suoi commenti: Novak Djokovic, l’irresponsabilità della scelta del campione serbo di organizzare un torneo itinerante, in una fase ancora molto pericolosa della pandemia. Una riflessione, subito dopo, sulla scuola e le decisioni annunciato ieri: inevitabili per certi aspetti, ma non sufficienti.

Raffaele Morelli è tornato sulla polemica seguita all’aforisma pubblicato ieri da Rtl 102.5, una frase di François Sagan sulla seduzione femminile. Secondo Morelli, non ha senso polemizzare sulla seduzione o viverla come una diminutivo del ruolo della donna. Anzi, spiega Raffaele Morelli, la donna che avverte il desiderio e l’interesse suscitato negli uomini sarà una donna migliore, nella sua crescita personale e anche professionale.

Marco Gay, presidente della associazione che raggruppa le imprese digitali italiane Aniteck-Assinform, ha parlato di Smart Working e di quanto dovremo, anche in futuro, non abbandonare alcune buone abitudini che abbiamo acquisito durante il Lockdown. Nella nuova normalità, ci sarà qualcuno che continuerà con lo Smart Working e altri che invece lavoreranno in presenza. Gay ha spiegato che le due realtà non vanno vissute come contrapposte.

La giornalista Annarita D’Ambrosio del Sole 24 Ore ci ha spiegato il meccanismo legato al cosiddetto Bonus Vacanze, il contributo pensato e varato dal governo per sostenere le strutture alberghiere italiane. Un meccanismo che appare estremamente complesso e burocraticamente farraginoso e che fa sorgere la domanda su quante famiglie riusciranno realmente ad accedervi.

Non Stop News, condotto da Fulvio Giuliani, Pierluigi Diaco e Giusi Legrenzi.