L'impatto sociale delle misure contenute nel DPCM per contrastare l'emergenza covid

domenica 25 ottobre 2020

Questa domenica all’Indignato Speciale non potevamo non ragionare con voi sulle misure prese nel DPCM per arginare la forte crescita di contagi che ha investito l’Italia, e non solo. Ci è bastato anticipare il tema all’interno di Non Stop News per vedere preso d’assalto il nostro centralino allo 02.25.15.15.

Nel corso della trasmissione è arrivata la conferma ufficiale: bar, pasticcerie, gelaterie e ristoranti chiusi alle 18 in tutto il territorio nazionale, chiusura totale invece per palestre, piscine, cinema, teatri e sale da gioco. Restano aperti gli spostamenti tra regioni anche se caldamente sconsigliati. 

Tra gli interventi quello di Laura da Roma e Iria da Treviso, rispettivamente proprietarie di un bar e di una palestra, entrambe molto preoccupate per una nuova chiusura della loro attività; quello di Alessandro da Perugia, giovane studente che studia e osserva i fenomeni legati ai media, che ha introdotto il tema della comunicazione politica in questo delicatissimo momento; e quello di Mario da Milano, operatore aeroportuale, che lamenta un calo drastico dei diritti sociali acquisiti nel suo settore lavorativo, uno dei più colpiti dalla pandemia.    

L'Indignato Speciale è con Fulvio Giuliani, Andrea Pamparana, Davide Giacalone, Luigi Santarelli e Enrico Galletti.

Condividi questa puntata: