I nuovo provvedimenti annunciati dal Governo per contrastare il Coronavirus

domenica 01 novembre 2020

La rassegna stampa, con i commenti di Davide Giacalone, che parte dai nuovi provvedimenti annunciati dal Governo nelle prossime ore per contrastare il Coronavirus: “Non mi esprimo sui provvedimenti che in realtà non sono stati ancora annunciati, ma farò tre osservazioni. Primo: se si fa un provvedimento per delegare alle regioni in stato di emergenza, si crea caos istituzionale. Secondo: se bisogna diminuire la calca nei centri commerciali, gli orari vanno allungati per diluire le presenze. Terzo: se lo Stato comincia ad annunciare il blocco tra regioni, il risultato è che prima si spostano le persone che non vogliono rimanere in quella regione. Sull’intervista al ministro Lamorgese sui flussi migratori e la violenza: “Il ministro degli interni parla dei giovani che non rispettano le regole, spero che sia stata riportata male la dichiarazione sugli immigrati di seconda generazione, perché non vale generalizzare”.  Dopo gli attentati a Nizza, il presidente francese Macron ha parlato di Charlie Hebdo: “Non si deve difendere una vignetta, ma il diritto alla libertà di satira.” Nuovo aeroporto di Berlino, 9 anni di ritardo, triplicati i costi: “Sorridiamo perché è la Germania in ritardo, ma il ministro se fosse stato italiano avrebbe dato la colpa al suo predecessore”.  Sulla scomparsa a 90 anni dell’attore Sean Connery: “Il mio nome è Bond/Sean. Ha passato la vita a scrollarsi di dosso il personaggio. Non lo voleva più fare. Voleva fare altri personaggi. Era scozzese, dopi Brexit diceva che la Scozia avrebbe dovuto rimanere in Europa.  

Non Stop News è condotto da Barbara Sala, Enrico Galletti e Luigi Santarelli.

Condividi questa puntata:

Il punto di vista di Davide Giacalone sulle tematiche più importanti della giornata.