Cacellato, Fan Page: il governo potrebbe cambiare, ma guai sottovalutare Giuseppe Conte. Ferrari dispersa.

lunedì 13 luglio 2020

Linea Diretta: gli umori dell’Italia che si sveglia, abbiamo parlato con i nostri ascoltatori.

Il nostro editorialista Davide Giacalone, sulla difficile trattativa fra il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel: spero non sia vero che l’Italia proponga di ricevere meno fondi, in cambio di nessuna condizionalità sull’uso dei soldi. Secondo Giacalone, le condizioni dell’Unione sono assolutamente necessarie.

Il vice direttore di Fan Page, Francesco Cancellato, è partito da un’analisi della situazione attuale della pandemia di coronavirus in Italia. Quanto al futuro del governo, secondo Francesco Cancellato tutto potrebbe accadere, ma la maggioranza potrebbe anche restare esattamente come oggi. Conte compreso.

Massimo Caputi, responsabile delle pagine sportive de Il Messaggero, è partito questa mattina da un’analisi della disastroso momento della Ferrari. Oltre il patatrac, ieri al primo giro, fra Charles Leclerc e Sebastian Vettel, emerge la pochezza tecnica della monoposto per il mondiale 2020. Sono anni, ha notato amaramente Massimo Caputi, che la Ferrari non è più la Ferrari.

Il presidente di Suzuki Italia, Massimo Nalli,  ha affrontato il difficilissimo momento dell’automobile. Nel nostro paese, ma naturalmente non solo. Quanto ai provvedimenti del governo, per sostenere l’intero settore dell’automotive, il presidente di Suzuki Italia si è detto ottimista, aggiungendo di aspettarsi qualcosa di importante anche nelle prossime giornate. Comunque sia, l’industria dell’auto sa di dover essere pronta anche a contare solo sulle proprie forze.

Non Stop News, condotto da Fulvio Giuliani, Pierluigi Diaco e Giusi Legrenzi.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.