Davide Giacalone su Ennio Morricone, seppe spiegare l’America agli americani

martedì 07 luglio 2020

Il nostro editorialista, Davide Giacalone ha aperto oggi con un commosso e lungo ricordo di Ennio Morricone. Non solo uno straordinario creatore di colonne sonore, ma un musicista che molto ha lasciato anche in universi diversi dal cinema. Quanto all’intervista rilasciata da Silvia Romano, la prima dal suo rientro in Italia, Giacalone ha dichiarato di sperare che la ragazza sia pronta a battersi non solo per la libertà di indossare il velo, ma anche per quella di non farlo.

Raffaele Morelli, nel consueto appuntamento settimanale dedicato alla psicologia in Non Stop News, oggi ha riflettuto sulla buona e cattiva fede. Secondo Morelli bisognerebbe tornare tutti alla radice della buona fede, cioè l’affidarsi. Morelli, poi, ha sottolineato un altro rischio dei nostri tempi: l’omologazione a tutti i costi, come nel caso delle polemiche che hanno investito il pilota della Ferrari Charles Leclerc.

In Non Stop News continuiamo a dare voce alle aziende nel post lockdown, stamattina con Volvo Trucks Italia e il suo amministratore delegato Giovanni Dattoli. Dattoli ha raccontato come sia cambiato il modo di lavorare anche nel suo settore e come sia stato davvero importante continuare a comunicare tra colleghi e tra comparti diversi.

Gianni Canova, critico musicale e rettore dell’Università Iulm di Milano, ha ricordato la straordinaria figura di Ennio Morricone. Fra le caratteristiche più apprezzate dell’uomo e del musicista, secondo Gianni Canova, la capacità - lui formatosi alla scuola dei grandi musicisti del ‘900 - di scrivere musica rendendo popolari i generi anche più ricercati. E poi quell’incredibile intuizione di creare partiture eccezionali partendo anche da suoni semplici e naturali, un fischio, un ululato, il rumore del vento.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.